Cabtutela.it
acipocket.it
Si chiama “Una rotonda sul mare” ed è il progetto di restyling portato avanti dall’associazione IX maggio con la Rcu San Girolamo Fesca, la cooperativa Said la comunità Chiccolino. I volontari hanno sistemato piante e pietre lì dove non c’era nulla, solo abbandono. Un piccolo dono per il quartiere.
Ieri però il responsabile della comunità Chiccolino, Raffaele Diomede, ha scoperto un uomo mentre faceva urinare e defecare il suo cane tra le piante appena sistemate. “Sono indignato – scrive Raffaele Diomede –  ciò che è accaduto alle 12.40 di ieri  mattina a San Girolamo mi ha lasciato senza fiato! Appena sabato pomeriggio i nostri ragazzi, nonostante la pioggia, si sono prodigati per riqualificare la prima rotatoria subito dopo il ponte del canalone. Erano felici di essere parte integrante del progetto.  Ebbene, appena giunto nei pressi della rotatoria, ho notato un signore che lasciava urinare e defecare il suo cane tra le piante messe a dimora dai nostri ragazzi. Ho dovuto bloccare l’auto, scendere e mai come oggi, alzare la voce e rimproverare questo cittadino per quanto stava accadendo sotto i miei occhi. ggi davanti a me, non vedevo umanità ma solo disprezzo per un bene pubblico appena riqualificato”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui