Cabtutela.it
acipocket.it

“Nizza 29/10 : quanti morti aspettare, per far smettere ai terroristi di sbarcare?” è il testo dello striscione apparso davanti al Porto di Bari  in riferimento alla strage di Nizza.  “La scelta del ministro degli Interni Luciana Lamorgese – inizia la nota firmata da “verdebiancorosso” – di far sbarcare la nave Rhapsody con più di 800 migranti di cui non si conoscevano le generalità e la provenienza si è rivelata in pochi giorni fallimentare. All’interno della stessa nave infatti si nascondeva il terrorista Aouissaoui Bahrain, che ieri mattina a Nizza, ha ucciso tre persone sgozzandone due. Grazie alle politiche di riapertura dei porti e di accoglienza degli immigrati clandestini, voluta da Pd e M5S, l’Italia è un altra volta colpevole dinanzi, di aver fatto sbarcare e giungere in Francia il terrorista che oggi ha ammazzato in nome dell’odio religioso”.

“Il Ministro Lamorgese – continua la nota –  di cui non sono state ancora pervenute le scuse, è colpevole di aver permesso lo sbarco di un pericoloso terrorista, lasciato più di dieci giorni per le strade della nostra città. Poteva succedere anche davanti ad una delle nostre chiese, ed oggi eravamo a piangere una madre, un figlio o un fratello”.

“Per questo infatti – conclude la nota – abbiamo voluto sensibilizzare i cittadini e chiediamo apertamente le dimissioni del ministro degli Interni: ha fatto sì che l’Italia  diventasse amica di scafisti e trafficanti di esseri umani, nonché corridoio di terroristi.  Chiudere i porti immediatamente ed espellere tutti i clandestini deve diventare assolutamente un imperativo”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui