Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

«Bari e Avellino hanno organici importanti e obiettivi importanti. Affrontiamo una squadra tosta, con il carattere del tecnico Braglia: ha perso una sola volta fuori casa e subisce pochi gol. Abbiamo necessità di vincere e dovremo fare una grande gara».

Presenta così il big match di domani al San Nicola il tecnico dei pugliesi Gaetano Auteri, mentre la piazza sportiva è in ebollizione per il solco (nove punti) che separata i biancorossi dalla capolista Ternana. «Gli irpini – aggiunge – hanno giocato tre gare in dieci giorni: noi dovremmo avere un piccolo vantaggio fisico. Giocano un calcio solido, fatto di ripartenze». «Noi abbiamo – chiarisce Auteri – tre assenze per squalifica – Montalto Sabbione e De Risio – ma anche gli avversari hanno qualche defezione. Troveremo le soluzioni ottimali per stare nel campo nel migliore dei modi». «Il ruolino di marcia? Nelle ultime quattro gare abbiamo fatto dieci punti, perdendo due punti rispetto alla capolista Ternana. C’è tempo per recuperare. Non ci sono gerarchie nel gruppo, ma le scelte sono determinate dagli atteggiamenti sul campo. Tutti hanno avuto opportunità, tranne solo Hamlili», argomenta ancora. «Il mercato? Abbiamo ancora due partite, poi viene la pausa. Non mi piace questo argomento: ora ci vuole senso di appartenenza e poi chi vorrà fare altre scelte le farà. Questo gruppo va benissimo, altre scelte si faranno a bocce ferme. Il Bari è l’interesse primario di ognuno di noi», conclude Auteri. Il caso mercato è legato soprattutto alla possibile partenza dell’attaccante Simeri, mentre il ds Romairone sta seguendo le aste dell’attaccante Kargbo (Crotone) e del laterale Ciurria (Pordenone).


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui