Cabtutela.it
acipocket.it

Secondo l’ultimo rapporto ufficiale pubblicato sul portale del Comune di Bari, nel capoluogo pugliese sono 3.822 le persone che, attualmente, si trovano in stato di isolamento fiduciario e, tra queste, 3.438 risultano positive al Covid19. I dati, pervenuti dalla Prefettura e dalla Regione Puglia e aggiornati allo scorso 2 gennaio, sono testimoni di una ripresa della corsa del contagio, dopo un periodo in cui i numeri avevano mostrato un rallentamento della curva. Sono infatti 1.001 i nuovi casi di isolamento, a fronte di un dato in uscita di sole 83 unità. 

Un aumento che si colloca in controtendenza con il trend disegnato nel rapporto pubblicato lo scorso 27 dicembre, che registrava una crescita settimanale di positivi pari a 19 unità, e che testimonia come le festività natalizie abbiano contribuito ad un aumento sostanziale del dato relativo al contagio. Tra le zone maggiormente colpite, l’area cittadina dei rioni Marconi, San Girolamo, Fesca, San Paolo e comprensiva della zona industriale di Bari, dove si contano, in totale, 819 persone in quarantena. Segue Japigia con 516 casi di isolamento fiduciario e il quartiere Libertà con 483 casi. Fortemente interessate anche le zone di Poggiofranco, dove sono 388 le persone che si trovano in quarantena e di Carrassi con 278 casi. 

In totale, i baresi impattati dall’isolamento, anche indirettamente perché appartenenti a famiglie con almeno un cittadino in quarantena, sono 7.388. Tra le fasce d’età più colpite, si conferma in testa quella tra i 50 e i 59 anni (18,4%), seguita da quella compresa tra i 40 e i 49 anni (14%) e dalla fascia di età 60-69 (12,4%). 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui