Cabtutela.it
acipocket.it

Novità per il 2021 per i mercati della città. La principale riguarderà l’apertura (nella tarda primavera) del nuovo mercato coperto di via Pitagora: dopo numerosi rinvii a causa dell’emergenza covid, saranno a disposizione degli operatori 72 box. La prima pietra fu messa nel 2018.

L’assessore allo Sviluppo economico, Carla Palone, sta lavorando però sul futuro di altri due mercati: quello di San Pasquale e quello del lunedì di via Napoli. “Sul mercato di via Amendola stiamo facendo delle valutazioni – spiega a Borderline24 l’assessore Palone – perché ci sono alcuni venditori che sono andati via. Ci sono solo sette attività su 24 box. I commercianti dicono che c’è poco movimento, ce la stanno mettendo tutta e noi siamo dalla loro parte. Non riusciamo a capire perché sia poco attrattivo. Non escludiamo anche una trasformazione di quel mercato. Vedremo”.

Per via Napoli invece continuano gli espropri necessari per il trasferimento delle bancarelle in via Tommaso Fiore.  “Da tempo stavamo valutando, insieme agli operatori, possibili soluzioni per il trasferimento di quel mercato – ricorda l’assessore -. In questi anni abbiamo condiviso diverse opzioni cercando di accorpare le merci, in modo che gli operatori potessero lavorare in un unico spazio più funzionale, anche per i cittadini. La scelta che si è concretizzata, quella relativa all’area nei pressi del cimitero, più vicina al centro cittadino e sicuramente più frequentata, risponde pienamente alle aspettative degli operatori mercatali”. Altra novità sarà l’apertura di un nuovo mercato settimanale a Ceglie.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui