Cabtutela.it
acipocket.it

“I virus non riconoscono barriere e nemmeno le varianti e la variante inglese ormai circola in tutte le province pugliesi”. Così la dottoressa Maria Chironna, responsabile del laboratorio Covid del Policlinico di Bari che, tramite un post pubblicato su Facebook, svela i risultati dell’indagine svolta in collaborazione con l’Istituto zooprofilattico sperimentale di Puglia e Basilicata e relativa proprio alla circolazione delle nuove varianti del Coronavirus. 

“Su un campione di tamponi positivi al Coronavirus, nel 15,5% dei casi si tratta di variante inglese – spiega la professoressa di Igiene, che prosegue – La variante circola nella popolazione più giovane, ma abbiamo individuato casi anche tra adulti. Mediamente, però – prosegue Maria Chironna – l’età media è più bassa. Abbiamo riscontrato anche quattro casi di contagio in fascia pediatrica. 

Secondo la professoressa, è possibile attribuire il cosiddetto “caso zero” di tale variante nella regione Puglia allo scorso 19 dicembre: si trattava di una ragazza rientrata a Bari da Londra. Da allora, secondo i dati emersi dall’indagine, la circolazione del virus nella nuova veste è lievitata e, in circa due mesi, è possibile riscontrare la nuova forma del Covid in tutte le province. Dal laboratorio assicurano che tale presenza, non è però prevalente e che non sono state riscontrate in Puglia varianti brasiliane e sudafricane del virus, per cui comunque è in fase di avvio una nuova indagine che darà riscontro nei prossimi giorni. 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui