Cabtutela.it
acipocket.it

Procedono i controlli per le violazioni alla normativa emergenziale Covid19 della Polizia Locale di Bari, soprattutto in occasione delle ultime giornate di bel tempo e di sole che hanno rianimato, dopo un periodo di freddo, le vie e le piazze della citta.

Nella sola giornata di ieri sanzionati 9 cittadini per non aver indossato, in strada, i dispostivi di protezione individuale. Sempre ieri pomeriggio, verbalizzato, senza non poche difficolta’, in zona centrale, un pubblico esercizio che consentiva, all’interno dei propri locali, l’afflusso indiscriminato di decine di persone senza che fosse nemmeno garantita la giusta distanza tra i tavoli ove, diversi avventori, erano seduti a consumare alimenti e bevande.

Controlli e sanzioni anche sulla litoranea di Palese e Santo Spirito ove in un pubblico esercizio si continuava a somministrare alimenti e bevande ben oltre le ore 18.00 in spregio al divieto imposto dal vigente DPCM e senza che un dipendente indossasse la mascherina di protezione. Per quanto concerne le statistiche, nei primi venti giorni di Febbraio 2021, sono state contestate n.119 sanzioni pecuniarie da 400 euro ciascuna, di cui 79 a carico di persone fisiche e 40 nei confronti di esercenti di pubblici esercizi. In particolare la zona della città, con maggiore indice di trasgressione, è risultata essere quella dei quartieri Murat/ Liberta’ (54 sanzioni), seguita dai quartieri Madonnella, Poggiofranco e San Pasquale.

Non sono mancati, infine, i controlli e gli accertamenti, nei quartieri di Carbonara, Torre a Mare, Japigia, San Girolamo e San Nicola, ove sono state anche sospese le attivita di alcuni circoli ricreativi , al cui interno, sono stati verificati pericolosi assembramenti.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui