lapugliativaccina.regione.puglia.it

Un mese della terza ondata a Bari, forse (anche a detta del sindaco Antonio Decaro) il momento più difficile della pandemia Covid. “Non so se andrà tutto bene”, l’ultimo messaggio diffuso in diretta sui social da Decaro. Intanto i dati aggiornati al 18 marzo continuano a far registrare nuovi picchi: in città ci sono 5.113 isolati, di cui 3.509 positivi. Nelle ultime 24 ore si registra un lieve calo tra i nuovi in isolamento (373) e gli usciti da isolamento (568), ma i baresi appartenenti a famiglie con almeno un componente in quarantena sono 8.986 (-492 in 24 ore).

Ecco la mappa dei quartieri, confrontando i dati più recenti (18 marzo) con quelli di dieci giorni prima (10 marzo). A San Paolo-San Girolamo, Poggiofranco e Japigia si contano 2.230 isolati, il 43,6% di tutto il capoluogo pugliese. I casi in isolamento domiciliare a Poggiofranco passano da 477 a 605: +128. A Japigia meno ingressi in isolamento fiduciario +11 (si è passati da 537 a 548). Nell’Umbertino-Madonnella sono 199 i casi attualmente isolati (+34), a Palese 223 (+29). Nei rioni Marconi-San Girolamo-Fesca-San Paolo e zona industriale in tutto sono 1.077 le persone in isolamento, erano 920 lo scorso 10 marzo (+157). A Bari Vecchia-Murat sono a quota 282, con un calo di 7 isolati; nei rioni Santo Spirito e Catino 165 isolati (+53). Carrassi conta 411 isolati (+39). Attualmente si trovano in isolamento fiduciario 466 baresi nel quartiere Libertà (dato invariato) e 393 a Loseto (+79). A Carbonara la variazione in 48 ore è di +56, da si è passati da 425 a 472 (+47).

Il dato più affidabile per valutare l’ondata del coronavirus è l’incidenza (il numero di contagi Covid ogni 100mila abitanti). La provincia di Bari è a quota 373, la seconda zona con più positivi nel Sud dopo Salerno e ben oltre la soglia da zona rossa indicata dal governo Draghi a 250. Mentre al pronto soccorso del Policlinico continua la pressione dei cittadini Covid che non riescono più a curarsi a casa: questa mattina, alle 9, i pazienti in visita sono 61: di cui 4 in codice rosso e ben 45 in arancione.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui