Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

Otto immobili sequestrati alla mafia sono stati affidati dal Comune di Bari alle associazioni che ne hanno fatto richiesta. L’amministrazione comunale le ha concesse a titolo gratuito a seguito di un’istruttoria che ha valutato la qualità dei progetti in termini di ricaduta sociale, culturale ed economica oltre che in relazione agli interventi di riqualificazione proposti dai richiedenti. La commissione, infatti, ha analizzato i progetti presentati da ciascun concorrente esaminandone le fattibilità in base alle caratteristiche del bene, al contesto socio-economico in cui si trova e agli interventi previsti (conservativi o di ristrutturazione).

“Siamo particolarmente soddisfatti dei risultati di questo avviso – commenta l’assessore al Patrimonio ed Erp Vito Lacoppola – che ha suscitato un forte interesse tra le realtà del terzo settore, con 28 domande presentate e 150 richieste di sopralluogo, stimolando progettualità innovative e di sensibile impatto sociale. In generale la qualità dei progetti è stata più alta che in passato, a riprova di una sempre maggiore attenzione dei soggetti del terzo settore alle opportunità legate al riutilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Degli undici beni confiscati disponibili, otto sono stati affidati attraverso questa procedura; per i restanti tre contiamo di pubblicare un nuovo bando nei prossimi mesi. Valorizzare questi beni restituendoli alla fruizione pubblica grazie alle attività dei soggetti assegnatari significa sottrarre spazi ed energie alle logiche criminali, dare forza all’antimafia sociale e promuovere concretamente la legalità e la partecipazione. Per l’assegnazione degli ulteriori immobili che saranno consegnati alla città di Bari dall’Agenzia nazionale dei beni confiscati proseguiremo mettendo a valore l’esperienza maturata in questi anni dalla nostra amministrazione”.

Si ricorda che la concessione in uso, a titolo gratuito, dei beni immobili è prevista  per un periodo non inferiore a 6 anni, rinnovabile fino ad un massimo di 19 anni in base all’entità dei lavori di ristrutturazione effettuati o da effettuarsi sul bene immobile.

 

n.

lotto

Codice identificativo immobile Comune

Immobile

Indirizzo Immobile Sottotipologia Bene Dati catastali Concessionario/

Aggiudicatario

 

Fg P.lla Sub
1 I-BA-8992

I-BA-9003

Bari Via Loiacono n. 7

 

Appartamento

+ cantinola

42 706 14- 16 Ass. Cooperativa sociale

C.A.P.S. a r.l. Onlus

 

2 I-BA-126141

I-BA-149446

Bari Via Loiacono n. 7

 

 

Appartamento

+ cantinola

42 706 15- 17 Ass. Cooperativa sociale

C.A.P.S. a r.l. Onlus

 

5  I-BA-321274 Bari via Morelli e Salvati n. 60

 

 

Villa TO/7 946 Ass. Solidarietà Soc. Coop. Soc.
6 I-BA-321274 Bari Piazza San Pietro n. 25

 

 

Locale 89 102 1 Ass. L’Arcolaio APS
7 I-BA-8838 Bari Via Buccari n. 133

 

 

Locale 29 147 3 Ass. Penelope Puglia ODV
8 I-BA-113881 I-BA-113897 I-BA-113912 I-BA-113926 I-BA-53713 Bari Via Santa Maria n. 50 Intero complesso immobiliare

composto da 5 unità

89 103 1-2-3-4-5 Ass. Progetto Futuro
9 I-BA-325456 Bari Via Principe Amedeo n. 373

 

Locale 25 815 12 Ass. HELP assistenza e tutela per tutti
11 I-BA-325458

I-BA-325457

Bari Via Calefati n. 410-412

 

 

Locale commerciale

con annesso box

25 1463 1-4 Ass. La Forza delle Donne


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui