lapugliativaccina.regione.puglia.it

Ecco l’ultimo murale del progetto QMSanPaolo. Il progetto che ha impreziosito il quartiere San Paolo di Bari attraverso la narrazione di dieci opere sulle facciate di edifici di proprietà di Arca Puglia, con l’obiettivo di trasformare la zona in un museo a cielo aperto.

Nonostante la pioggia e il freddo, l’artista francese C215 Christian Guemy ha da poche ore ultimato la sua versione del patrono San Nicola, in stile ottocentesco, adoperando la tecnica dello stancil. In via Cozzoli spicca quindi l’ennesima raffigurazione in vista delle festività cittadine del 6 dicembre dedicate al Patrono.

“Nel quartiere San Paolo – scrive Christian Guemy – lo si trova ovunque. Si dice che San Nicola sia amante dei forestieri, proprio come la gente di questo quartiere che è stata molto gentile e accogliente”.

L’obiettivo del “museo a cielo aperto” è quello di avviare un percorso di rigenerazione attraverso l’arte urbana intesa come strumento di bellezza in grado di migliorare il contesto fisico e sociale stimolando un maggior senso di appartenenza della comunità. QMSanPaolo è basato sugli esiti dello studio condotto dai ricercatori di “Mecenate 90” e coordinato dalla professoressa Mariella Pacifico, è sostenuto dal Comune di Bari e dalla Regione Puglia.

Foto Instagram C215 Christian Guemy


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui