lapugliativaccina.regione.puglia.it

“Solo il caso ha voluto che anche stavolta, per fortuna, si possa parlare di infortuni più o meno lievi e non di qualcosa di irreparabile o peggio mortale. Ma purtroppo non possiamo aspettare inermi che accada qualcosa di più grave”. E’ la denuncia di Simone Cellamare, residente al quartiere Libertà, in merito all’ennesimo investimento di un pedone in via Tommaso Fiore avvenuto nella giornata di ieri.

Si tratta, così come raccontato dal residente, di una questione ormai all’ordine del giorno che ha messo a repentaglio, “per l’ennesima volta”, la vita di un cittadino. “Ieri – ha sottolineato il residente – si è sfiorata veramente la tragedia, dopo che un pedone, attraversando regolarmente sulle strisce sbiadite di via Tommaso Fiore, è stato centrato in pieno da una automobile con tanto di parabrezza sfondato, perdita di conoscenza, soccorsi in ambulanza e intervento immediato della polizia locale”- ha specificato.

La situazione, stando a quanto dichiarato dal residente, si sarebbe aggravata soprattutto dopo l’apertura del Ponte Adriatico. “Via Tommaso Fiore – sottolinea ancora – si è trasformata in una specie di corsia di accelerazione e non immaginiamo le auto a che velocità arriverebbero se non ci fosse la rotatoria del cimitero che obbliga a rallentare. Come residenti siamo terrorizzati ad ogni attraversamento, specie per i genitori che si recano alla vicina scuola primaria, ed è impossibile tirare un sospiro di sollievo ogni volta che si raggiunge il marciapiede” – ha detto ancora.

Per questa ragione, i residenti, chiedono che venga apposta una segnaletica luminosa lampeggiante in prossimità delle strisce pedonali in maniera tale da attenuare il rischio di investimento ogni volta che un cittadino, tra cui anziani e bambini, attraversano la strada.

Foto Google


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui