aqp.it
lapugliativaccina.regione.puglia.it

Tutto da rifare. I bandi che hanno portato all’assegnazione dei due locali sulla piastra del nuovo lungomare di San Girolamo sono stati annullati perché, durante le verifiche, si è presentato un problema sull’offerta economica della ditta che si stava aggiudicando la gestione dei locali. Il Comune di Bari ha quindi dovuto annullare tutto e nei prossimi giorni la gara sarà ripubblicata, insieme a quella per l’affidamento degli altri locali alle associazioni.

Insomma, tutto da rifare, con la speranza che le procedure si concludano per l’estate, in modo da poter aprire bar e ristoranti sul mare, come promesso ormai da anni dall’amministrazione Decaro. E nel frattempo? La zona dei portici è ormai terra di nessuno, tra escrementi (umani), urina, faretti distrutti, rifiuti che restano per settimane, muri bruciati.

Uno scempio, senza alcun controllo, senza alcuna vigilanza. I residenti sono stanchi. “È un brutto simbolo dell’incuria, dello sperpero, della incapacità di gestione e manutenzione – scrive una delle residenti sul gruppo Facebook Vivere La Voce di San Girolamo Fesca –  Molte volte, troppe volte ho letto grida di richieste di aiuto per intervenire in questo scempio, qualcuno sa dirmi che fine hanno fatto!? Se non si è capaci di dare seguito ad un finanziamento ricevuto, sarebbe opportuno non presentare progetti o darne seguito! Il waterfront in altre nazioni è fonte di ricchezza, da noi fonte di degrado e discarica!”


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui