lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

Torna “Rotta verso Bari”, il progetto ideato dall’assessorato allo Sport in collaborazione con i circoli nautici, le associazioni sportive nautiche e le relative federazioni, al fine di promuovere la pratica gratuita degli sport nautici tra i bambini e i ragazzi residenti nella città di Bari, di età compresa tra i 7 ai 14 anni, valorizzando il rapporto della città con il mare. L’iniziativa, giunta alla sua quinta edizione, riprende il via dopo due anni di sospensione dovuti all’emergenza sanitaria e prevede corsi gratuiti di vela, canoa, canottaggio, sup, surf, windsurf, paddlesurf e kitesurf per bambine/i e ragazze/i di età compresa tra i 7 e i 14 anni (nati tra il 1° gennaio 2008 e il 31 dicembre 2015).

A tal fine è stato organizzato un Open Day, in programma sabato 4 giugno, dalle ore 9 alle 18, durante il quale sarà possibile recarsi presso i circoli e le sedi delle associazioni che hanno aderito all’iniziativa e collaborato alla realizzazione del progetto e iscriversi al progetto. In base al numero di iscritti e alle discipline scelte, saranno organizzati i corsi, tutti gratuiti e della durata di 20 ore: le iscrizioni avverranno secondo l’ordine cronologico delle domande.

“Siamo molto lieti di ripartire con l’iniziativa che ha avvicinato agli sport di mare circa 4.000 giovanissimi negli ultimi anni, riscuotendo grande successo – commenta l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli -. Dopo due anni di stop forzato, quest’estate centinaia di ragazzi e ragazze, bambini e bambine baresi potranno finalmente tornare a conoscere una disciplina sportiva nautica a scelta che li porterà a vivere un’esperienza formativa unica a contatto con il mare. Il nostro obiettivo resta quello di incrementare il tasso di sportivizzazione dei cittadini, a partire dai più giovani, incentivando il più possibile la pratica sportiva. Questo progetto, inoltre, attraverso la valorizzazione degli sport nautici incarna perfettamente la strategia dell’amministrazione comunale per il recupero del rapporto tra i baresi e il mare, anche perché praticare questo tipo di sport sin da piccoli insegna da subito ad amarlo e a tutelarlo”. Il progetto è stato finanziato con 55mila euro.

Di seguito i circoli e le associazioni affiliati alle federazioni sportive aperti sabato 4 giugno, con l’indicazione delle discipline sportive praticate: Il Maestrale – lungomare Cristoforo Colombo Santo Spirito – vela; C.U.S. Bari – lungomare Starita – canoa, canottaggio, vela; Circolo Nautico Bari – colmata Marisabella – vela; Lega Navale Italiana, corso Vittorio Veneto 1 (all’interno del porto) – canoa, vela; BigEye – molo Sant’Antonio (box 1) – sup; Circolo della Vela, piazza IV Novembre – vela; Circolo Canottieri Barion – molo San Nicola – canottaggio, canoa, sup, vela; Big Air; area surf Torre Quetta – windsurf, paddlesurf, kitesurf; Cat Surf – cala San Giorgio – windsurf, paddlesurf, surf da onda.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui