lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

Il ministero dell’Istruzione ha ripartito fra le scuole pugliesi risultate assegnatarie un fondo da poco più di 43 milioni di euro per la riduzione dei divari territoriali e il contrasto alla dispersione scolastica. Si tratta di uno degli assi portanti del Piano nazionale di ripresa e resilienza, che è ormai in piena fase operativa. Oltre la metà dei 500 milioni finanziati a livello nazionale è destinata a istituti secondari di primo e secondo grado del Mezzogiorno, “a conferma – ha spiegato Rossano Sasso, sottosegretario del ministero dell’Istruzione – della grande attenzione che viene riservata alle realtà che lamentano fragilità storiche sul fronte dell’offerta didattica e formativa”.

“La dispersione scolastica è un problema di dimensioni ancora inaspettatamente preoccupanti nel nostro Paese e particolarmente nel Mezzogiorno-  ha precisato l’onorevole del Pd Ubaldo Pagano. Tra i tanti obiettivi del Pnrr – continua – quello di potenziare le istituzioni scolastiche e ridurre i divari territoriali è uno dei più significativi”.

Ecco quali saranno le scuole secondarie di primo e secondo grado a Bari che beneficeranno dei finanziamenti: I.P. Santarella De Lilla; IP Majorana, IPEOA Perotti, IISS Gorjux-Tridente- Vivante; IISS E. Di SAvoia- P. Calamandrei, Istituto Tecnico economico Lenoci, IISS Marconi- Margherita Hack, Liceo De Nittis Pascali, Istituto Tecnico Panett i- Pitagora, IISS Marco Polo, Istituto Tecnico Euclide Caracciolo, Liceo Bianchi Dottula, IISS Giulio Cesare, D.Cirillo, IISS Romanazzi, IC Falcone Borsellino, IC Don Lorenzo MIlani, e IC Garibaldi.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui