lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

Basta alla lunghe liste d’attesa per una visita medica. È il monito, ma anche l’allarme, lanciato alle Federazioni dei Pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uil Uilp di Puglia che hanno deciso di raccogliere denunce, sentimenti di rabbia e di dolore per chiedere alle ASL e alla Regione rispetto per gli anziani e per i cittadini più fragili che, dopo più di due anni di isolamento da Covid, si sentono ancora una volta abbandonati.

Si tratta, di fatto, di un annoso problema riguardante la regione. Il tema sarà affrontato nel corso dell’Assemblea Unitaria che si terrà il prossimo 5 luglio a Bari nel corso della quale si proverà a trovare una via d’uscita comune, anche tramite richieste dirette agli attori principali, affinché la situazione possa cambiare. “Se chiedo alla ASL una visita specialistica urgente, se mi va bene aspetto sei mesi, viceversa se prenoto a pagamento dallo stesso medico e nello stesso ambulatorio/ospedale bastano pochi giorni o una settimana” – scrivono in un comunicato sottolineando che si tratta di una realtà non più tollerabile, soprattutto per gli anziani che spesso e volentieri, piuttosto che attendere, preferiscono rinunciare alle cure.

L’Assemblea Regionale Unitaria, che si terrà il prossimo 5 luglio alle 9.30 presso l’Hotel Excelsior di Bari, chiederà, con determinazione, un intervento straordinario della Regione Puglia per assicurare quanto è già scritto nella stessa legge regionale n. 13 del 2019, come sospendere temporaneamente l’intramoenia, per dare le prestazioni sanitarie anche a chi è esente da compartecipazione alla spesa, reperire ed assegnare le risorse necessarie al finanziamento dei Piani di recupero delle prestazioni sospese e dei tempi delle liste d’attesa, vigilare sull’attuazione delle misure previste dai Piani Operativi dei Direttori generali delle ASL.

L’intenzione delle Federazioni dei Pensionati, insieme con CGIL CISL Uil di Puglia, è quella di chiedere un incontro urgente con il Presidente Emiliano e l’Assessore alla Sanità, Palese. Spi Fnp e Uilp si impegnano a sostenere nei territori le iniziative unitarie nei confronti dei Direttori Generali delle ASL e a promuovere una campagna di informazione e denuncia della situazione sanitaria pugliese, coinvolgendo anche i Sindaci, quali responsabili della salute delle nostre comunità.

Foto repertorio


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui