lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

Tutto inizia con un divorzio. Una coppia di Etrechy (Essonne) in Francia, aveva tenuto due coccodrilli nella loro cantina per 20 anni. In fase di divorzio, la moglie ha chiesto un’associazione per la protezione degli animali di prendersene cura. Il signor e la signora Crocodile hanno rispettivamente 45 e 30 anni e vivono in due piscine prive di luce diurna e la cui area non consente loro di nuotare o muoversi.

Secondo Le Parisien, sono di proprietà di uno specialista in fauna selvatica in cattività che, all’inizio, aveva l’autorizzazione legale per detenere questi animali. Attualmente in via di divorzio, l’interessato non ha però più il diritto di recarsi al padiglione Etrechy, dopo un’ordinanza del giudice del tribunale della famiglia. Un problema, sapendo di essere l’unico legalmente autorizzato a nutrire, accudire o spostare i coccodrilli. Dalla separazione, a fine 2020, la sua ex moglie si è presa cura degli animali come meglio poteva, prima di denunciare lei stessa la situazione all’APA.

L’associazione per la protezione degli animali ha quindi ripreso il caso, denunciando “condizioni di detenzione molto precarie”. Ha trovato un santuario tedesco pronto ad accogliere il signore e la signora Crocodile, ma, nel frattempo, il loro proprietario ha organizzato il loro ritorno. L’uomo ha chiesto e ottenuto l’autorizzazione ad aprire un allevamento di animali non domestici. Tuttavia, alcuni standard devono essere soddisfatti per poter ospitare i coccodrilli e il lavoro è stato ritardato. Secondo la prefettura, il progetto sta affrontando una “carenza” di alcune modifiche della struttura che dovrebbe accogliere  i rettili. Una situazione intollerabile per l’APA poiché perpetua il calvario dei due coccodrilli, solitari nel loro seminterrato a Etrechy. L’associazione ha quindi chiesto un ordine di collocamento che dovrebbe consentirle di prendere in carico i rettili dalla fine della prossima settimana. (foto freepik)

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui