lapugliativaccina.regione.puglia.it
aqp-sa-di-futuro

Liberare via del Turco a Palese dalla struttura in ferro dell’ex mercato. È il monito che arriva dal gruppo Fratelli d’Italia del Municipio V che ha voluto scrivere al sindaco tornando sul tema riguardante la struttura in stato di abbandono ormai da anni. Non si tratta della prima segnalazione in merito, già in passato, in particolare lo scorso 22 maggio, Borderline24 aveva raccolto le testimonianze dei cittadini e degli ambulanti stanchi della situazione di degrado e abbandono.

In particolare, dopo l’interrogazione al sindaco relativa alla viabilità di corso Vittorio Emanuele a Palese in giunta, negli scorsi giorni, in consiglio, per mezzo del consigliere Michele Picaro, è stato chiesto, tramite il coordinamento territoriale un intervento per lo sgombero di via del Turco da una struttura che, sottolineano, è in “decadenza”. “Nel tratto di strada che ospita il mercato settimanale del rione a nord di Bari – sottolineano –  si erge una struttura ormai pericolante che costituisce non solo intralcio ma anche pericolo per l’incolumità dei mercatali e degli avventori. La struttura fu realizzata per “ospitare” il mercato settimanale di Palese, ma non è mai stata utilizzata per quello scopo, e l’Amministrazione Comunale non ha mai provveduto nel tempo alla manutenzione ordinaria e straordinaria della struttura che oggi sta cadendo a pezzi. Evidenti sono i cedimenti della copertura della struttura” – hanno evidenziato sottolineando che sono passati ormai oltre 25 anni dalla realizzazione.

“La  struttura  non  è  affatto  utile  alle  necessità  per  cui  fu  costruita – proseguono – se oramai non si può fare nulla per lo spreco di risorse pubbliche, quantomeno l’Amministrazione dovrebbe attivarsi per rimuovere un fabbricato che attualmente è lì solo a deturpare la zona. Inoltre, l’esistenza dell’immobile fatiscente impedisce di poter utilizzare quello spazio che potrebbe essere utilizzato come parcheggio oppure per farne un’area attrezzata per eventi culturali come concerti o rappresentazioni teatrali all’aperto, comprese tutte le partecipatissime manifestazioni legate alla festa per il patrono San Michele Arcangelo” – concludono specificando che l’obiettivo primario è sia quello di mettere in sicurezza lo spazio, sia quello di riqualificarlo. Per ottenere tale risultato, la sezione locale di Fratelli d’Italia, negli scorsi giorni ha inviato una missiva indirizzata sia al sindaco Antonio Decaro, sia  al Presidente del Municipio Vincenzo Brandi, nell’oggetto il monito alla “legittima restituzione alla cittadinanza” di una porzione di territorio a un quartiere e ai suoi cittadini.

Foto repertorio


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui