BARI – L’Accademia delle Belle arti nel cuore dell’ex caserma Rossani. La proposta è stata presentata dal sindaco Antonio Decaro alla sottosegretaria all’Istruzione, Angela D’Onghia. L’idea è quella di mettere a disposizione gratuitamente della Città Metropolitana e del Ministero (soggetto competente e responsabile dell’Accademia delle belle arti) alcuni edifici che ospiterebbero l’Accademia e gli istituti superiori d’arte di competenza della Città Metropolitana. “In questo modo creeremmo un vero e proprio polo artistico nell’ex Caserma – spiega Decaro -. Dal punto di vista logistico e simbolico quello è il luogo più adatto ad ospitare i giovali talenti artistici della città di Bari e dell’area metropolitana. Creiamo così inoltre un collegamento virtuale anche con gli altri due poli didattici più importanti della città, l’Ateneo e il Campus”. Con Invitalia il Comune sta predisponendo uno studio di fattibilità per definire gli spazi interni ed esterni e per assicurare la fruibilità dell’area in modo sostenibile e l’accessibilità attraverso le infrastrutture di trasporto pubblico. Per la riqualificazione degli edifici la Regione e il Ministero si impegneranno a trovare i fondi utili ai lavori. “Nei prossimi giorni – conclude il sindaco – intendiamo coinvolgere anche gli studenti dell’Accademia per condividere con loro la nostra proposta”. A breve sarà sottoscritto un protocollo tra Comune, Città Metropolitana, Regione e Ministero che individuerà competenze e compiti specifici dei singoli enti coinvolti.

\r\n\r\n\r\n

Il sindaco Antonio Decaro con la sottosegretaria Angela D'Onghia
Il sindaco Antonio Decaro con la sottosegretaria Angela D’Onghia
\r\n

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here