Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

BARI – In cambio di una sigaretta si sarebbe appartato con tre minorenni costringendoli, poi, a compiere atti sessuali. Un uomo di 44 anni, residente in un Comune in provincia di Bari, è stato condannato in primo grado a 3 anni e 6 mesi dal Tribunale per violenza sessuale. Il presunto orco, secondo la ricostruzione dei carabinieri, avrebbe abusato di tre ragazzini di appena 12 anni. L’episodio contestato è uno e sarebbe avvenuto il settembre del 2013, anche se gli adolescenti hanno raccontato tutto alle loro famiglie solamente qualche settimana dopo. Le indagini sono state coordinate dal pm Marcello Barbanente, stando a quanto accertato dall’inchiesta il 44enne, con la scusa di fumare una sigaretta in compagnia dei ragazzini, li avrebbe portati in un luogo appartato, un bosco alla periferia del paese, e lì poi li avrebbe costretti a compiere degli atti sessuali. Nel processo le famiglie di due dei tre ragazzi, rappresentati dagli avvocati Luca Bruno e Claudio Minichiello, si sono costituiti parte civile. I giudici hanno condannato l’imputato al risarcimento dei danni nei loro confronti da quantificarsi in un separato procedimento civile, riconoscendo però una provvisionale di 8 e 10mila euro. Per questo episodio il 44enne fu arrestato nel febbraio 2014.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui