Cabtutela.it
acipocket.it

16 anni fa approdava in Italia il Grande Fratello, il papà della “tv-realtà” papà di tanti figli! Se alla nascita della tv a far compagnia erano programmi di intrattenimento e quiz, oggi ad avere la meglio sono proprio i reality show. Da finestra sul mondo la tv è diventata una finestra nelle case e nelle vite di persone comuni. Sebbene sia risaputo che questo tipo di programmi siano in qualche modo “pilotati” e che quindi abbiano poco a che fare con la vera realtà, riescono comunque a coinvolgere una percentuale di pubblico altissima. Potrebbero essere diverse le motivazioni: ci si sente vicini a chi ha storie simili alle nostre, ci si emoziona maggiormente pensando che le storie siano vere o semplicemente si è curiosi di conoscere le vite altrui. In un momento come questo, governato dalla crisi economica, è tramite questi programmi che si sogna, che si pensa che chiunque con un po’ di fortuna e di bravura possa farcela. Ed ecco che c’è chi sogna di diventare il Master Chef dell’anno, chi spera di “sfondare” tramite X Factor, chi immagina di arricchirsi in maniera facile e veloce partecipando al Grande Fratello.\r\n\r\nNon è una coincidenza che accanto a questo successo cresca parallelo il successo dei social network: condividiamo stralci della nostra vita ma soprattutto curiosiamo indisturbati nelle vite degli altri. Ma non solo… Tra i vari “Programmi-realtà” sono molto apprezzati quelli che hanno come protagonisti persone ricche, con una vita agiata, di successo, già famose. Le stesse persone che hanno migliaia, se non milioni, di seguaci sui social network.\r\n\r\nÈ recente lo studio che ha trovato che le persone con tratti di personalità narcisista guardano maggiormente questo tipo di programmi. Potrebbe essere che da una parte i reality attirino più persone con tratti narcisisti, dall’altra che questo tipo di spettacoli stanno contribuendo ad aumentare il narcisismo della gente. Alcune persone con tendenze narcisistiche sono alla ricerca di programmi con personaggi simili a se stessi. Inoltre il comportamento narcisista è sempre più normalizzato. È sempre più comune la gente che si espone, diventa meno comune la gente che non lo fa. Ad esempio, ormai quando qualcuno “ammette” di non essere iscritto su Facebook, Instagram o Twitter lo si prende per un alieno!\r\n\r\nLo studio pubblicato sulla rivista “Psychology of Popular Media Culture” specifica che gli altri programmi amati dai narcisisti sono quelli sportivi, talk show politici e film thriller. Al contrario le persone con pochi tratti narcisisti prediligono telegiornali o programmi di informazione. Una possibile spiegazione di questo ultimo dato potrebbe essere che chi presta attenzione alle notizie possa essere meno individualista e più impegnato a livello sociale.\r\n\r\nLa tv tramite reality e talent show e i nuovi canali di comunicazione danno a tutti la possibilità di esporsi e di mostrarsi. L’interiorizzazione di modelli di vita falsamente realisti può portare anche un senso di frustrazione e insoddisfazione. La finta realtà e la vera realtà si fondono e si confondono sempre più fra loro. I tratti narcisisti aumentano e aumenta anche l’auto-oggettivazione: si assume una prospettiva esterna a sé che diventa anche il modo principale attraverso cui percepirsi.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui