Cabtutela.it

BARI – Trasporti, servizi, alloggi inefficienti, piazze negate agli studenti, scarsa sicurezza.  L’Ateneo è pronto a predisporre un progetto per rendere Bari davvero una città universitaria e per questo il rettore Antonio Uricchio ha istituito un tavolo tecnico al quale prenderanno parte Mario D’Amelio, segretario generale del Comune, Vito Leccese, capo di gabinetto del Comune, l’assessore alle Politiche educative, Paola Romano e rappresentanti di docenti, studenti e personale tecnico amministrativo.\r\n\r\n”Si tratta – spiega Carlo De Matteis, consigliere di amministrazione per la coalizione Up e componente del tavolo tecnico – di un risultato importante che chiediamo a gran voce da tanto tempo, quasi due anni. Questo tavolo tecnico è un segnale che proviene dal rettore, il quale condivide appieno la nostra esigenza di stringere un rapporto ancora più saldo fra la comunità accademica e quella cittadina, nonché di far vivere pienamente alla città quel senso di città universitaria che stenta ancora a prender piede a Bari, nonostante le enormi potenzialità”. Tra i temi che saranno affrontati spiccano quelli della promozione di eventi culturali, le agevolazioni agli universitari, la sicurezza degli spazi, la mobilità cittadina, la digitalizzazione dei servizi comuni.  “Le idee non mancano e non sono mai mancate – conclude –  mai come in questo momento dobbiamo cogliere l’esigenza di migliorare un rapporto ormai vecchio e portarlo in una nuova era. Auspico partecipazione elevata da parte del Comune e dei suoi rappresentanti al tavolo, affinché tutte le esigenze sino a ora manifestate senza riscontro possano trovare una degna conclusione, migliorativa per tutti”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui