Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Pubblichiamo il resoconto statistico di Giuseppe Balenzano, storico del sito Solobari.it

\r\n

Il Bari c’è. Controlla bene l’Ascoli nel primo tempo, lo mette in difficoltà realizzando il vantaggio grazie all’autorete di Cinaglia, poi subisce per l’intero secondo tempo il forcing marchigiano sbagliando in un paio di occasioni il raddoppio su azioni di rimessa. L’Ascoli ha dimostrato di averne di più mentre qualche giocatore biancorosso si è mostrato un po’ fermo sulle gambe, segno evidente che la stanchezza, non solo l’ansia di un traguardo da raggiungere, comincia a farsi sentire. Fuori, rispetto alla partita contro il Como, Gemiti (al suo posto Jakimovski), Di Cesare (dentro Contini) e Puscas (per Maniero) oltre allo squalificato Romizi (in campo Donati): la manovra ne risente, manca la velocità, specie a centrocampo. Poi l’infortunio di Cinaglia sistema le cose per il Bari ma arrivare al 90° è lunga per una serie interminabile di calci d’angolo per gli ascolani. La partita si incattivisce e ne fa le spese Petagna che, oltretutto, mette le mani addosso all’arbitro. Al fischio finale tripudio nella curva riservata ai tifosi del Bari (presenti in circa 2.000 arrivati da tutta Italia).

\r\n

Il prossimo avversario

\r\nProssimo avversario del Bari sarà sabato il Modena al San Nicola: finora sono 36 i precedenti tra le 2 quadre in Puglia con 23 successi per i galletti, 9 pareggi e 4 sconfitte, 51-19 i gol a favore dei padroni di casa. La squadra allenata da mister Bergodi occupa attualmente il quart’ultimo posto ed è in lotta per non retrocedere. Nelle 18 trasferte nell’attuale campionato ha vinto solo una volta (a Latina il 27 febbraio), pareggiato 3 volte (a Brescia, Como e Vercelli) e perso in 14 occasioni. La serie in corso è un pareggio e 3 sconfitte. In trasferta il Modena ha l’attacco più debole del campionato: 11 gol messi a segno. Nella squadra gialloblu è presente l’ex Simone Bentivoglio (16 gol e 2 partite a Bari), mentre Gaston Camara, pur avendo fatto parte della rosa biancorossa, non ha mai giocato in prima squadra. Bomber della squadra è l’attaccante Davide Luppi con 7 reti, seguito da Belingheri e Granoche con 6. La partita Bari-Modena generalmente non è mai stata seguita da un folto pubblico allo stadio(il record delle presenze risale addirittura al 30 maggio 1971 con 17.129 spettatori allo Stadio della Vittoria mentre il 14 settembre 2013 venne stabilito il record negativo assoluto per una partita del Bari con solo 936 presenti), ma stavolta non ci saranno problemi di questo tipo ed il record verrà sicuramente battuto.\r\n\r\nCon questa vittoria il Bari conserva il 3° posto e respinge l’assalto del Trapani che batte l’Avellino senza problemi. Dopo la sconfitta del Crotone a Cesena, non ne approfitta il Cagliari che, dopo aver sommerso il Brescia solo 3 giorni fa, conquista un punto sul campo dell’ultima in classifica, il Como. Nella zona playoff, passo in avanti del Pescara che, vincendo sul difficile campo di La Spezia con un gol, manco a dirlo, di Lapadula, stacca i liguri e si piazza, solitario, al 5° posto. Alle loro spalle stop sia per il Novara (a Lanciano) che per l’Entella (a Brescia). In coda preziosa vittoria del Modena contro il Perugia grazie ad un redivivo Granoche, con gli emiliani che escono dalla retrocessione diretta e si posizionano in zona playout insieme al Latina, sconfitto a Livorno.\r\n\r\nMarcature multiple: una tripletta (Granoche del Modena al Perugia) ed una doppietta (Ciano del Cesena al Crotone). In testa Lapadula del Pescara con 23 reti messe a segno.\r\n\r\n3^ vittoria per il Bari ad Ascoli nei 17 incontri tra le 2 squadre, insieme a 6 pareggi ed 8 sconfitte, 13-24 i gol a favore dei bianconeri. E’ il 2° 0-1 tra Ascoli e Bari: il precedente, con il gol di Colombo, ricorda ai tifosi del Bari la promozione in serie A.\r\n\r\nIn trasferta il Bari ha giocato 1.550 partite in campionato, con 255 vittorie, 531 pareggi e 764 sconfitte, 1.256 gol fatti e 2.306 gol subiti. La vittoria per 0-1 è la n. 83 della storia, la 53^ in serie B.\r\n\r\nCon la vittoria di stasera, Camplone conquista l’8° successo in 16 panchine e raggiunge al 6° posto nella classifica di tutti i tempi, con la media punti a partita di 1,75, Giacomo Losi, subito alle spalle di Antonio Conte (1,77). Per la sola serie B, invece, Camplone è 9°, dietro Bolchi e Salvemini (1,76).\r\n\r\nIl gol è stato messo a segno al 31°: è il 49° gol messo a segno dal Bari in campionato in questo minuto.\r\n\r\nMarcatore della serata è stato il 22nne difensore romano – scuola Torino – Davide Cinaglia, sfortunato a deviare il pallone nella sua porta. Quella di Cinaglia è la 40^ autorete a favore del Bari, la 23^ in serie B: l’ultima era stata messa a segno da Faraoni del Novara il 31 ottobre 2015 al San Nicola.\r\n\r\nAmmoniti Micai, Donkor e Valiani: nessuno era diffidato.\r\n\r\n4^ vittoria (la 2^ in trasferta) per il Bari con l’arbitro Ghersini della sezione di Genova. Il tabellino comprende anche 4 sconfitte, 10 gol fatti e 12 subiti.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui