lapugliativaccina.regione.puglia.it

BARI – Da quella prestazione formidabile contro l’Avellino, impreziosita dalla parata di un calcio di rigore, Micai si è preso la maglia da titolare e non l’ha mollata più a furia di gare sempre ben oltre la sufficienza. L’impressione è che il Bari ha trovato il suo portiere del presente del futuro: un gatto tra i pali, coraggioso e quasi sempre preciso nelle uscite, riesce ad infondere sicurezza a tutta la linea difensiva. “Spero di realizzare qualcosa di importante con questa maglia”, dice il numero uno dagli studi del Tg3 Puglia. Micai torna sul pareggio casalingo contro il Modena, che è costato il terzo posto in classifica. “Non si può vincere sempre – dice – stiamo attraversato un buon periodo, l’importante adesso è arrivare bene in fondo al campionato. Serviranno energie. Contro il Modena ci è girata un po’ male, forse siamo scesi in campo un pochino timorosi. Avremmo potuto fare qualcosina in più nel primo tempo, nella ripresa, dopo aver preso lo schiaffone, ci siamo svegliati e abbiamo mostrato le nostre reali qualità”. Sabato c’è una gara difficile a Perugia, contro una squadra sulla carta tra le migliori della B, nonostante la classifica non sorrida agli umbri. Serviranno tre punti per mantenere il ritmo indiavolato di Trapani e Pescara. “Ci attende un’altra battaglia – ammette Micai – ma noi vogliamo fare i nostri punti”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui