Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

BARI – “La nostra città, negli ultimi due anni, è diventata la città dei runner. Promuovere la corsa significa anche dare sviluppo al turismo sportivo, garantendo un ritorno economico per tutti. Ad esempio, il 20% dei partecipanti agli ultimi due grandi eventi nazionali che si sono tenuti a Bari veniva da fuori regione”. L’assessore comunale allo Sport, Pietro Petruzzelli, traccia un bilancio di un fenomeno che sta prendendo sempre più piede in città: ogni giorno, ad ogni ora, migliaia di baresi infilano le scarpe da jogging e allenano la propria corsa per le vie di Bari. Gli spazi preferiti sono il lungomare, parco Due giugno, Punta Perotti e la pineta di San Francesco.

\r\n

“E’ vero – ammette Petruzzelli, uno dei tanti runner baresi – il lungomare è la nostra prima “pista di atletica”. Ma cosa fa l’amministrazione comunale per venire incontro alle esigenze di sempre più numerosi sportivi? “Stiamo creando le infrastrutture. Ad esempio, tracciando proprio il lungomare, piazzando sul marciapiede gli indicatori dei metri percorsi. Stessa cosa abbiamo cominciato a fare anche per il parco Due giugno e l’area attorno allo Stadio Della Vittoria, mentre per la pineta di San Francesco abbiamo un altro progetto”, spiega l’assessore. Qual è il prossimo step per ampliare ancora la platea e invogliare altri baresi a dedicare parte del proprio tempo all’attività fisica? “Abbiamo in mente – annuncia Petruzzelli a Borderline24 – di organizzare degli allenamenti di gruppo nei nostri parchi. Un modo per sostenere questo movimento e creare una comunità ancora più coesa”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui