Cabtutela.it
acipocket.it

BARI – I bambini della scuola elementare Piccinni probabilmente non si aspettavano di avere come ospite in mensa un adulto, per di più il sindaco della città. Antonio Decaro e l’assessore alle Politiche educative Carla Palone hanno pranzato questa mattina insieme agli alunni dell’istituto per presentare la nuova iniziativa del Comune: l’estensione del periodo di apertura delle mense di asili e scuole elementari a Bari.\r\n\r\nPer la prima volta infatti i bambini potranno mangiare negli istituti fino alla fine dell’anno scolastico (8 giugno per le scuole elementari e il 30 giugno per le scuole dell’infanzia). Il provvedimento del Comune interesserà oltre 2 mila bambini baresi, di cui 1.100 iscritti alle scuole dell’infanzia e 905 alle scuole elementari.\r\n\r\n“Questo servizio – ha dichiarato Decaro – ha l’obiettivo di favorire i genitori che lavorano a conciliare al meglio i tempi della vita familiare con la propria occupazione. Dopo il tempo prolungato negli asili nido e il servizio di trasporto scolastico abbiamo deciso di sperimentare anche il servizio di refezione scolastica permettendo ai bambini di restare a scuola”. Anche il servizio di trasporto scolastico verrà esteso fino al termine delle lezioni, così da permettere ai ragazzi di raggiungere con più facilità gli istituti. Parte dei fondi investiti sul progetto provengono dalle attività di lotta all’evasione nei confronti dei genitori che non pagano il dovuto all’atto dell’iscrizione dei figli.\r\n\r\n”La copertura finanziaria – ha raccontato Decaro – di questa misura è resa possibile sia dalle risorse del civico bilancio sia dal recupero della morosità e dell’evasione sui servizi a domanda individuale che abbiamo ritenuto opportuno reinvestire sul miglioramento degli stessi servizi per incrociare la disponibilità delle famiglie a collaborare con le istituzioni”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui