Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Bari vecchia è ormai meta di centinaia di turisti che ogni settimana percorrono i vicoli per raggiungere la Basilica, la Cattedrale  e visitare gli angoli più caratteristici del centro storico. Ma si scontrano molte volte con i problemi denunciati da anni da residenti e commercianti. A cominciare dai tombini intasati e dal cattivo odore di fogna che a tutte le ore si diffonde nell’aria. Tombini che in alcuni casi vengono anche coperti per evitare la fuoriuscita degli scarafaggi come accade ad esempio in strada Palazzo di Città.\r\n\r\nI pilomat mancanti\r\n\r\nUn anno fa il Comune decise di sistemare dei paletti in via Tancredi per chiudere uno degli accessi usati dalle auto per aggirare la ztl. Con quel paletto però si è chiusa la strada anche per il carico e scarico delle merci e i commercianti sono su tutte le furie. “Un anno fa il sindaco Antonio Decaro ci aveva promesso che sarebbe stato messo un pilomat che, così come accade per la Cattedrale, si sarebbe abbassato negli orari di carico e scarico delle merci – denunciano i commercianti –  Stiamo ancora aspettando e nel frattempo la zona è irraggiungibile, non solo, ma anche per un’ambulanza o per una pattuglia dei carabinieri”.\r\n\r\nMotorini e auto nella ztl\r\n\r\nI vicoli sono poi tornati ad essere percorsi da motorini che scorrazzano tranquillamente tra i turisti. Il sindaco, per l’avvio dell’operazione Bariperbene a Bari Vecchia, ha fatto posizionare transenne e cartelli per impedire l’accesso ai motorini nei vicoli. Il pugno di ferro della polizia municipale è durato però poco: Bari Vecchia è di nuovo attraversata da scooter senza alcun controllo.  Anche la ztl viene ignorata in molte strade dove rimangono parcheggiate per ore le auto.\r\n\r\nVandalismo e sporcizia\r\n\r\nI monumenti e la Muraglia vengono presi di mira da vandali. Inutili gli interventi riparatori dell’amministrazione. A distanza di pochi giorni ricompaiono le scritte ovunque.  Anche sulla Colonna Infame, nuovamente deturpata. Ma i problemi a Bari Vecchia non finiscono: dai teppisti che continuano a distruggere i campi di calcetto, alle mura a pezzi (pochi giorni fa sono intervenuti i vigili del fuoco), ai rifiuti (le piazze sono attraversate da strisce di sporcizia provocate dai sacchetti di immondizia che vengono trascinati sulle chianche bianche) fino all’unico parchetto per bambini circondato dalle auto.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui