BARI – Il gup del Tribunale di Bari, Sergio Di Paola, ha condannato due baresi per una tentata estorsione ai danni del gestore di un lido balneare di Bari-Palese risalente al giugno 2015. Il giudice ha inoltre riconosciuto, così come contestato dalla Dda di Bari, l’aggravante del metodo mafioso. La sentenza è stata emessa al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato. Il 27enne Nicola Ciaramitaro è stato condannato alla pena di 5 anni e 4 mesi di reclusione, il 34enne Luca Pisani a 4 anni. Stando alle indagini dei carabinieri, coordinate dal pm Giuseppe Gatti, in tre si sarebbero presentati al lido “Sun Beach” chiedendo al titolare “5mila euro per il clan di San Pio”, offrendogli anche la possibilità di un “pagamento a rate”. A sostegno dell’accusa ci sono video e le dichiarazioni del titolare del lido, vittima del presunto tentativo di estorsione da parte di tre persone. Oltre ai due imputati condannati, nella vicenda era coinvolto un 17enne nei confronti del quale procede il Tribunale per i Minori di Bari.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here