Cabtutela.it
acipocket.it

La formazione azzurra batte la Rappresentativa Basilicata 2-0 e conquista l’accesso alla fase successiva con un turno d’anticipo. Martedì 14 giugno l’ultima sfida nel girone contro il Partizan Belgrado.

\r\n

Taranto, 12 giugno 2016 – La Nazionale Under 17 della Lega Nazionale Dilettanti centra la seconda vittoria nel Girone C della Scirea Cup. Al comunale “Iacovone” gli azzurrini superano la Rappresentativa Basilicata LND 2-0 grazie al rigore trasformato da Cerretelli al 7′ della ripresa e al gol di Besozzi nel 2′ di recupero guadagnando con un turno d’anticipo la qualificazione alla fase successiva. Vittoria ampiamente meritata dalla squadra di Silipo che colpisce anche quattro pali nel corso dell’incontro (due volte Giannini, uno per Cammozzo e Quagliata). Buona prestazione anche dei lucani che cercano ma non trovano la rete in almeno tre occasioni ispirati dal pericoloso Fontana.

\r\n

“Gara sofferta stasera con la palla che non voleva saperne di entrare – commenta mister Silipo a margine del match – Siamo stati bravi a mantenere la calma e trovare quella vittoria che ci consente di avere un po’ meno pressione alla prossima partita anche se ci teniamo a chiudere in testa al girone”.

\r\n

Domani giornata di scarico per il gruppo azzurro che tornerà in campo martedì sera (ore 20.30) al comunale “De Bellis” di Castellaneta (Ta) per giocarsi il primo posto contro il Partizan Belgrado.

\r\n

La gara – Nazionale in maglia bianca, Basilicata in tenuta rossoblù. Gli azzurrini vanno vicini al vantaggio dopo soli quattro minuti, su calcio da fermo Simonelli trova in area Cammozzo che centra il palo. L’attaccante del Savio ci prova questa volta da solo al 22′ con un tiro a giro ma non trova lo specchio. Si riorganizza la Basilicata che nel giro di pochi minuti colleziona una doppia chance per portarsi in vantaggio con delle belle iniziative personali di Cirelli e Santoro. In chiusura di tempo è ancora un palo a negare la rete alla Nazionale, lo colpisce il neo subentrato Giannini.\r\nNella ripresa l’episodio chiave che cambia il match: al 7’st Simonelli viene atterrato in area e guadagna il penalty che Cerretelli trasforma con grande freddezza spiazzando Ciarfaglia. Al minuto 11’st Simonelli vede Ciarfaglia fuori dai pali e per una questione di centimetri non lo beffa con una improvvisa conclusione dai trenta metri. Un minuto dopo ribatte la Basilicata col suo uomo più pericoloso Fontana, il centrocampista è bravo a ritagliarsi lo spazio per il tiro di poco a lato. Ancora sfortunato Giannini che al 17′ colpisce un altro legno su assist di Quagliata. Al 25’st è bravissimo Dan a leggere un lancio dalle retrovie e fermare Cirelli. Le squadre si allungano molto lasciando grandi spazi per le azioni offensive, entrambe sciupano diverse occasioni. La Basilicata si ritrova a giocare in dieci gli ultimi minuti per l’espulsione di Santulli per doppio giallo. Al 33’st Quagliata colpisce l’incrocio dei pali da posizione defilatissima. Nel recupero arriva la rete di Besozzi che chiude definitivamente l’incontro.

\r\n

NAZIONALE U17 LND- RAPP. BASILICATA LND 2-0\r\nNazionale U17 Lnd (3-5-2): Dan; Kalaj, Setzu, Besozzi; Isabella, Cerretelli, Mari, Cammozzo, Quagliata; Del Bianco, Simonelli. A disp: Maestri, Galli, Calzolai, Capozzi, Corsaro, Santo, Giannini, Alfonsetti, Bonfanti. All. SIlipo

\r\n

Rapp.Basilicata (4-5-1): Ciarfaglia; Caprioli, Santulli, Lamorte, Sileo; Santoro, Fontana, Giardinetti, Moldovan, De Lorenzo; Cirelli. A disp: Antonaci, De Falco, Matera, Minutiello, Paternoster, Olivieri, Pandolfo, Perrucci, Summa. All. Filadelfia

\r\n

Reti: 7’st rig. Cerretelli (N), 92′ Besozzi (N)

\r\n

Arbitro: Salomone di Bari\r\nAssistenti: Castronuovo e Talucci di Taranto

\r\n

Note: ammoniti Caprioli (B), Moldovan (B), Cerretelli (N), Simonelli (N); espulso Santulli (B) per doppia ammonizione; angoli 5-0 ; rec 0’pt e 5’st.

\r\n

CLASSIFICA GIRONE C\r\nNazionale U17 Lnd 6\r\nPartizan Belgrado 4\r\nRapp.Basilicata Lnd 1\r\nMatera 0


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui