Cabtutela.it
acipocket.it

Japigia isolata. Corso Sonnino che nelle ore di punta diventa impraticabile. Tutta l’area di Pane e pomodoro intasata. I lavori del Comune sul ponte di via Di Vagno stanno creando il caos e numerose sono le proteste dei cittadini. Che stanno riempiendo la bacheca del sindaco Antonio Decaro su Facebook.\r\n\r\n”Caro sindaco, in qualità di residente a Bari sud (zona Pane e Pomodoro) le faccio notare che la viabilità della zona, e di buona parte di Bari è del tutto bloccata dalla saggia scelta di chiudere una corsia del ponte Di Vagno per manutenzione – si legge in un post –  che fossero necessari i lavori è un fatto, ma credo che si poteva alleviare il disagio visto che dopo la chiusura dei vari passaggi a livello il ponte è l’unica via di accesso al resto della città della zona sud. Come? Ad esempio consentire il traffico in doppio senso su una carreggiata, oppure (la scelta più ovvia) avviare questi lavori ad Agosto quando la città è vuota per le vacanze. Le difficoltà create da questi lavori sono enormi e hanno conseguenze pesanti in tutta la città, credo se ne sia accorto anche lei e il comando dei vigili urbani”. Ed ancora:  “Di fatto i cittadini di Japigia sono prigionieri del fiume di ferro: le alternative sono 2, o arrivare a San Giorgio e prendere la tangenziale per rientrare in città oppure ritornare in centro, intasandolo ancora di più, scendendo verso il sottovia di Sant’Antonio”.\r\n\r\nI lavori sono partiti lunedì 13. Chiusa al traffico la corsia di marcia in direzione Japigia per consentire il ripristino dei giunti presenti, le cui cattive condizioni determinano forte inquinamento acustico e ammaloramento del piano stradale. Il tempo stimato per la conclusione dei lavori è di due settimane. Al termine l’interdizione al traffico interesserà la corsia di marcia del ponte in direzione lungomare.\r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui