Cabtutela.it
acipocket.it

Sempre più richiesti sono i trattamenti mini-invasivi per il ringiovanimento del volto, risollevare le parti rilassate del viso (guance, collo rilassato, sopracciglia e zigomi) è oramai un must nei trattamenti di medicina estetica. Il soft lifting del viso con fili di sospensione può essere definito un lifting senza cicatrici che permette di risollevare tutta la zona medio-facciale del viso (dagli occhi al margine delle labbra compresi gli zigomi), ma i fili di sospensione trovano impiego anche per risollevare le zone rilassate del corpo (soft lifting del corpo) soprattutto braccia, interno coscia, glutei cadenti, seno medio cadente. I fili di sospensione sono stati proposti per la prima volta dal chirurgo russo Nikolay Serdev nel 1997, si presentavano come dei fili sottilissimi sulla cui superficie erano presenti dei rilievi (spine) che consentivano l’ancoraggio alla parte profonda dei tessuti, ma solo nel 2004 la FDA americana ha approvato l’ uso di tali  presidi per scopi clinico-estetici.\r\n\r\nDurante la visita pre-operatoria, il chirurgo plastico valuta le condizioni del paziente e il tipo di difetto estetico da correggere, scegliendo la tecnica di soft lifting più adatta al singolo caso. Dati i costi contenuti del soft lifting del viso e il minimo disagio prodotto al paziente, il soft lifting con fili di sospensione può essere scelto come unica soluzione quando il soggetto vuole ringiovanire il viso o risollevare aree del corpo che non hanno ancora bisogno di un lifting chirurgico tradizionale.\r\n\r\nL’ inserimento dei fili di sospensione si svolge in anestesia locale e non richiede ricovero. Attraverso piccolissime incisioni puntiformi vengono inseriti i fili ed ancorati e trazionati in modo retrogrado affinché le piccolissime spine possono ancorarsi ai tessuti sottostanti liftando le aree coinvolte.
In genere l’intervento di soft lifting non richiede applicazione di punti di sutura e necessita di circa 30 minuti.\r\n\r\nDopo l’intervento di soft lifting il paziente può tornare a casa ma qualche giorno di riposo è indispensabile. Gonfiore ed ecchimosi temporanei possono formarsi nelle zone stirate. Per alcuni giorni si consiglia di non eseguire sforzi maggiori e non fumare ed evitare sport intensi per 2 settimane, complicanze o effetti collaterali sono rari.\r\n\r\nI risultati sono immediatamente visibili, ma solitamente è necessario attendere circa 1 mese affinché la leggera reazione infiammatoria prodotta dal passaggio nei tessuti dei fili inseriti stimoli la fisiologica fibrosi che induce la trazione voluta.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui