Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Amava il suo modo di muoversi, il suo eloquio forbito, la sua simpatia, il suo essere sicuro di sé, la sua competenza in ogni campo, era completamente pazzo di lui, ovvero di se stesso”.\r\n\r\nCom’è possibile essere affascinati da persone narcisiste, così egocentriche, centrate su se stesse, prive di empatia? Se ce lo chiedessero risponderemmo probabilmente che è una tipologia di personalità che non ci attira, con la quale non vorremmo avere niente a che fare, ma in realtà cadere nella trappola del narcisista è più semplice di quello che si possa pensare.\r\n\r\nUn individuo con personalità narcisista non è semplicemente un egocentrico ma è una persona che ha un senso grandioso di importanza: ritiene di essere superiore a tutti, esagera i suoi talenti, i suoi risultati, minimizza gli insuccessi o li attribuisce all’esterno. Una persona narcisista è per esempio un capo di un’azienda che attribuisce a se stesso tutti i grandi risultati, anche se in realtà sono il frutto del lavoro di altre persone, sottostimando quindi il contributo degli altri. I narcisisti sono pronti a prendersi il merito per i risultati degli altri e dare la colpa a colleghi e subordinati per i propri fallimenti. Si sentono così grandi e speciali che si aspettano che anche gli altri li ritengano tali, aspettandosi lodi e complimenti per qualsiasi cosa, rimanendo sorpresi se non le ricevono! Sono completamente vittime di fantasie di successo, potere, fascino. La loro auto immagine è così grandiosa che li porta a ritenere di essere capiti soltanto da persone di un certo livello, di una classe sociale elevata, infatti sono propensi a frequentare solo persone “importanti” (dal ruolo sociale importante) come medici e avvocati, idealizzando anche le stesse persone che frequentano.\r\n\r\nNon è poi così difficile capire il perché, almeno inizialmente, siamo attratti da loro: il loro senso di ammirazione verso se stessi viene trasmesso agli altri, è come se la loro compagnia fosse una concessione importante, un onore che concedono, tali da doverci ritenere fortunati! Solitamente, inoltre, sono persone simpatiche, divertenti, di compagnia, carismatiche, la loro capacità comunicativa è fortemente sviluppata ed è grazie a queste caratteristiche che riescono ad influenzare gli altri e ad accumulare sempre più consenso e potere.  È proprio l’importanza che danno alla loro impressione iniziale che può mascherare la loro arroganza, ma l’esuberanza iniziale, il fascino e la fiducia si trasformano ben presto in disimpegno morale, con la manifestazione di un atteggiamento snob e sdegnoso. Anche all’interno delle loro relazioni possono causare ai loro partner un sacco di danni emotivi a causa di segnali contrastanti: il narcisista può anche desiderare un rapporto, ma solo sulle sue condizioni, mantenendo un totale controllo sul rapporto e sul proprio partner. Generalmente, mancando di empatia, hanno difficoltà a riconoscere o dar peso ai sentimenti degli altri e alle loro esperienze soggettive e possono essere sprezzanti e impazienti che gli altri possano parlare delle loro preoccupazioni e dei loro problemi. La loro freddezza emotiva però non è correlata alla prestazione sessuale in quanto, proprio perché un narcisista è bravo in tutto, sarà molto concentrato anche nelle competenze sotto le coperte.\r\n\r\nLa loro mania di perfezionismo li rende però molto sensibili alla critica: la loro autostima è molto fragile e ricercheranno sempre complimenti e approvazioni, la loro prestazione potrà essere distrutta dall’intolleranza alla critica quasi come fosse un diritto e quando questo non accade possono diventare furiosi.\r\n\r\nInsomma se decidete di cadere nella loro trappola siate consapevoli che loro saranno sempre il sole e voi sempre la luna, anche se a livello oggettivo ricoprite un ruolo sociale più importante saranno sempre loro i grandiosi. E se un giorno avrete da ridire o rimproverare qualcosa fatelo con consapevolezza: la risoluzione dei conflitti è quasi impossibile con i narcisisti, perché sono scettici circa il valore del perdono da un lato, e facilmente offendibili, dall’altro.  Essi tendono ad eseguire un’analisi costi-benefici quando vi è stata una trasgressione di qualsiasi tipo in un rapporto e in generale, se non pensano di ottenere benefici nel perdonare saranno pronti a mantenere il broncio molto a lungo!


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui