Cabtutela.it
acipocket.it

Legambiente boccia la gestione dei rifiuti in Puglia. Secondo la relazione “Comuni Ricicloni”, la nostra regione è fuori dalle classifiche di comuni virtuosi in materia di riciclaggio e bassa produzione di rifiuto secco residuo. Il Movimento 5 Stelle ribadisce l’importanza di applicare la strategia “rifiuti zero” e chiede al presidente Michele Emiliano di velocizzare la discussione di una proposta ad hoc sui rifiuti.

\r\n

Ennesima maglia near quindi per la Puglia che – secondo quanto riferisce Laricchia non è in linea con quanto accade nel resto di Italia dove crescono i comuni “Rifiuti free”cioè quelli che oltre a superare il 65 per cento di raccolta differenziata, hanno deciso di puntare sulla riduzione del rifiuto secco indifferenziato.

\r\n

La consigliera pentastellata ricorda che in Puglia ci sono numerose discariche strapiene o sequestrate dalla magistratura, falde inquinate, inceneritori. Inoltre la raccolta differenziata non ha raggiunto risultati soddisfacenti: nel 2015  appena il 31,44 per cento, un livello assai lontano dagli obiettivi indicati dal quadro normativo europeo e nazionale.\r\n”La nostra proposta di legge “Verso un’economia circolare a rifiuti zero” – prosegue la Laricchia – a prima firma del nostro consigliere Antonio Trevisi, è pronta da tempo ed è necessario discuterla al più presto. Il primo obiettivo è proprio quello di ridurre i rifiuti a monte, puntando ad un sistema di “economia circolare” in cui il valore dei prodotti e dei materiali viene preservato il più a lungo possibile”.

\r\n

Infine la consigliera 5 Stelle ricorda la relazione dell’anticorruzione, già nelle mani della Procura di Bari: “Lo scorso marzo il presidente Anac invitava la Regione Puglia a adempiere agli obblighi spettanti, rimuovendo tutte quelle criticità legate alla gestione delle Aro, come i ritardi nell’attuazione, l’abuso di proroghe degli appalti,  la partecipazione alle gare di ditte già raggiunte da informativa antimafia interdittiva e garantire i controlli- Ricordiamo – conclude – che la gestione dei rifiuti fa spesso gola alla malavita, chiediamo al Presidente Emiliano di agire in fretta per scongiurare il peggio”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui