Cabtutela.it

Lo scorso 28 giugno, in seduta pubblica, la commissione di gara ha decretato l’aggiudicazione provvisoria, dei lavori per la realizzazione del Polo bibliotecario regionale all’interno dell’area della ex Caserma Rossani, che occuperà due edifici storici esistenti. Il progetto, approvato a febbraio di quest’anno dalla giunta comunale, rientra nell’ambito dell’APQ rafforzato “Beni ed Attività culturali” ed è stato finanziato dalla Regione Puglia per un importo complessivo di quasi 10 milioni di euro.\r\n\r\nIl progetto\r\n\r\nIl progetto prevede la destinazione di due edifici presenti nell’area della ex caserma Rossani per la creazione di uno spazio multifunzionale che ospiti la più grande biblioteca della regione che, secondo le linee guida della progettazione, ospiterà spazi per la socializzazione e la condivisione di processi e percorsi artici e culturali, come la mediateca regionale, un’emeroteca,  alcune sale proiezioni, un caffè letterario e spazi per i più piccoli.\r\n\r\nLe dichiarazioni di Decaro\r\n\r\n”Quello di oggi è un successo del Comune di Bari e delle istituzioni pubbliche tutte” – dichiara soddisfatto il sindaco Decaro . In poco più di un anno (l’accordo di valorizzazione è stato siglato ad aprile 2015) abbiamo individuato le risorse, elaborato e approvato la progettazione per la riqualificazione dei due edifici storici che saranno interessati da un restauro conservativo perché sottoposti a vincolo della Soprintendenza, siglato l’accordo con Invitalia  spa che ha seguito le procedure di gara fino all’aggiudicazione e individuato l’esecutore dei lavorio. Abbiamo così raggiunto l’obiettivo più importante che ci eravamo posti: non perdere il cospicuo finanziamento messo a disposizione dalla Regione Puglia per la valorizzazione di quell’area”.\r\n\r\n”In un momento in cui la pubblica amministrazione e le sue procedure sono sotto la lente di ingrandimento rispetto alla nuova normativa sugli appalti – prosegue il sindaco –  questo è l’esempio che testimonia la possibilità di avviare una straordinaria opera pubblica attraverso procedure e progetti tempestivi, efficienti e, soprattutto, che hanno visto più istituzioni collaborare per il bene e il futuro di un territorio. Grazie all’impegno e agli sforzi di tutti, siamo riusciti a dimostrare ancora una volta la nostra volontà e determinazione nell’utilizzare tutte le risorse a disposizione, saranno investiti 10 milioni di euro, con la possibilità anche di creare economie e opportunità per le imprese che lavorano”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui