Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

E’ stato archiviato dal tribunale di Bari il procedimento a carico del rettore dell’Università di Bari Antonio Uricchio indagato, insieme ad altre 21 persone, per corruzione in atti giudiziari, abuso d’ufficio, rivelazione e utilizzazione di segreti d’ufficio e falso ideologico.\r\n\r\nUricchio figurava tra gli indagati dell’inchiesta “Gibbanza” su presunte sentenze tributarie pilotate. Attualmente 24 imputati, tra i quali il giudice Oronzo Quintavalle e il commercialista Gianluca Guerrieri, sono  a processo dinanzi alla prima sezione penale del Tribunale di Bari. Il pm Isabella Ginefra aveva chiesto invece nei mesi scorsi l’archiviazione nei confronti di 22 indagati, tra cui il rettore, perché “non vi erano elementi idonei a sostenere l’accusa in giudizio”.\r\n\r\nNell’atto vengono riportate dichiarazioni di coindagati, stralci di intercettazioni e l’esito degli accertamenti tecnici e documentali eseguiti dalla guardia di finanza. In alcune di queste registrazioni si parlava di Uricchio. Nelle registrazioni si spiega che il rettore “si dedicava troppo all’Università e ad attività che non portavano potere e risultati economici” e che “non aveva mai capito che avrebbe potuto costituire un gruppo economico e di potere dinanzi al quale nessuno a Bari avrebbe potuto competere”. Frasi che per la Procura confermerebbero l’estraneità del rettore alle accuse. Il gip del Tribunale di Bari Sergio Di Paola ha condiviso i motivi del pm e ha disposto l’archiviazione per lui e per gli altri 21 indagati.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui