Cabtutela.it
acipocket.it

BARI – La stessa commissione convocata due volte, da due presidenti diversi. Senza “segretario verbalizzante”. Imperversa la polemica sul I Municipio, dopo che l’ultima riunione della III Commissione è stata convocata sia dall’ex presidente Battista che dal neoeletto Carelli. Risultato: la commissione convocata da Carelli ha proceduto regolarmente, quella di Battista era deserta.\r\n\r\nLa sfiducia contro Battista \r\n\r\nLa sfiducia contro il presidente della III commissione Nicola Battista è stata votata, a metà giugno, dalla stessa maggioranza di centrosinistra. In seguito, la commissione ha nominato presidente il pentastellato Italo Carelli. La III commissione è fondamentale per l’attività municipale: contiene le deleghe al bilancio, ai lavori pubblici, al patrimonio ed attività amministrative.\r\n\r\nLe critiche del centrodestra \r\n\r\nNon si sono fatte attendere le critiche dell’opposizione: “L’amministrazione municipale targata Pd e diretta da Micaela Paparella non smette di stupirci addirittura con la presenza di due presidenti di commissione di cui uno sfiduciato e l’altro nominato”, afferma in una nota il responsabile Enti locali di Forza Italia Bari Città Metropolitana, Dino Tartarino. “È abbastanza evidente dunque come la Paparella non sia stata in grado di mantenere unita la sua stessa maggioranza all’interno della commissione. Pertanto, il centrodestra farebbe bene a replicare e a far valere quelli che sono gli atti regolamentari del Municipio dai quali se effettivamente risulta che c’è stata una sfiducia con un atto scritto, oggi la persona di Italo Carelli risulta legittimata a tutti gli effetti”\r\n\r\n“Non si vuole ammettere che la maggioranza dei componenti ha sfiduciato il vecchio presidente – aggiunge Massimo Posca, capogruppo del centrodestra nel I Municipio – e svolge regolarmente attività con quello neoeletto, avendo continuo ostruzionismo dagli uffici del Municipio e dalla maggioranza che lo amministra”\r\n\r\nNomina “irregolare di Carelli” \r\n\r\nUna nomina, quella di Carelli, ritenuta “del tutto irregolare” da Micaela Paparella, presidente del I Municipio. “La presidenza della III Commissione continua ad essere a tutti gli effetti di Nicola Battista – ha spiegato Micaela Paparella – la procedura di sfiducia nei suoi confronti è del tutto irregolare, poiché in contrasto con il regolamento sul decentramento amministrativo e col Tuel. C’è stata un’applicazione completamente errata ed arbitraria del regolamento, come confermato dal parere del dirigente del I Municipio, l’avvocato Marisa Lupelli, espresso in seguito alla delega del segretario generale del Comune”.\r\n\r\nNessuno spreco di denaro pubblico \r\n\r\n“Non c’è stato assolutamente spreco di denaro pubblico – conclude Paparella – quelle sedute sono nulle e, quindi, non saranno calcolate. C’è stata solo tanta confusione in tema di conoscenza del regolamento del Municipio che, quindi, ha portato allo stallo delle attività della terza commissione e del municipio”.\r\n\r\n \r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui