“Non c’è stato nessun dialogo con mio padre, è una cosa che si sono inventati. Anche perché mio padre al momento non è in grado di parlare: si sta riprendendo”. Non trattiene la rabbia la figlia del capotreno Nicola Lorizzo, scampato all’incidente ferroviario  in cui sono morte 23 persone e che ora è ricoverato nel reparto di Neurochirurgia del Policlinico di Bari. La figlia (che non si chiama Maria Grazia, come riportato dai quotidiani) spiega che gli articoli in cui si riportano oggi le dichiarazioni di mio padre sono completamente inventati. “Ieri – precisa – ho parlato io con un giornalista che ha cercato di strapparmi delle dichiarazioni ma non gli ho detto niente perché non è il momento”. Con la figlia di Lorizzo c’è anche un giovane che precisa di esser un avvocato. “Almeno nelle tragedie – dice – dovrebbe esserci l’obbligo di verità. Quanto stiamo leggendo è incredibile”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here