Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Il nuovo corso del Bari? Non è solo sportivo ma anche legato alle strategie economiche. Tra queste va inquadrata l’interruzione del rapporto-accordo con Infront. Il presidente Cosmo Giancaspro, subentrato a fine giugno alla gestione Paparesta, ha tirato una linea e sta curando una severa due diligence per mettere ordine nei conti, stante gli acclarati passivi degli ultimi due anni. In questa visione, di spending review, vanno lette le ultime mosse del club.

\r\n

Da Infront alla Nike, passando per la gestione del San Nicola e antistadio

\r\n

“La FC Bari 1908 Spa comunica di aver interrotto la collaborazione con Infront Srl. A partire da oggi, tutti gli aspetti commerciali legati alla Società saranno gestiti dall’Area Marketing, Commerciale e Comunicazione della FC Bari 1908 Spa”: la società ha dunque internalizzato completamente la raccolta pubblicitaria, accantonando il sistema binario pregresso (con una parte di investitori che passavano da Infront e una parte direttamente da Via Torrebella).

\r\n\r\n\r\n

Img Bassa X
Paparesta e Ciocchetti di Infront
\r\n

L’accordo tra il Bari e Infront fu presentato il 5 settembre 2014 da Giancluca Paparesta, allora presidente da tre mesi, che parlava di “realtà internazionali” interessate al Bari, “qualcosa di nuovo nel panorama calcistico”. Con Paparesta c’era Giuseppe Ciocchetti, direttore di Infront Italia. In quella sede Paparesta spiegò che “Infront non è socio del Bari”, mentre presentò lo sponsor principale “Suisse gas” e la sinergia con Borrelli, sartoria napoletana. I rapporti tra alcuni club di serie A e B e Infront sono al centro di una inchiesta della procura di Milano e di Bari.

\r\nhttps://www.youtube.com/watch?time_continue=200&v=Dr-vQSPwjtA\r\n

Gli altri accordi rivisti (per ora) da Giancaspro

\r\n

La stessa logica ha portato al superamento degli accordi con Nike per le divise sociali, ora realizzate da Umbro, e al cambio di gestione dei manti erbosi dello stadio e dell’antistadio (contratto con una società settentrionale). Dopo la crisi economica registrata nel mese di giugno, ci volevano misure drastiche per raddrizzare la rotta. In attesa dei riscontri sportivi, la managerialità del presidente Giancaspro si sta materializzando in questi provvedimenti, i cui effetti si potranno misurare – sulla base della rilevanza dei potenziali risparmi – nei prossimi bilanci sociali.

\r\n@waldganger2000


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui