Cabtutela.it

Per due anni non potranno assistere o partecipare ad alcun avvenimento sportivo e dovranno restare lontano dal San Nicola. Oggi pomeriggio gli uomini della Digos di Bari hanno notificato il provvedimento di Daspo al tifoso Silvio Sisto e a suo padre dopo il litigio avuto in Tribuna Ovest con il fratello dell’attaccante del Bari Maniero durante la partita Bari-Cittadella di sabato scorso. E’ questa la decisione del questore al termine degli accertamenti svolti dalla Digos e dal commissariato di polizia di Carrassi.

\r\n

Tutto ha avuto inizio con una contestazione per la prestazione ritenuta inadeguata della squadra di Stellone. Con i pugliesi sotto di due gol, il tifoso Silvio Sisto ha criticato la prestazione di Riccardo Maniero sugli spalti (“Sei un bidone”, avrebbe detto), e da lì si sarebbe accesa una discussione poi degenerata con il fratello e il padre del giocatore, che erano seduti dietro i Sisto. La madre di Maniero, intervenuta per placare gli animi, è caduta ed è rimasta lievemente ferita, mentre il padre di Sisto ha registrato una forte tachicardia.

\r\n

Gli investigatori, dopo aver visionato le immagini registrate dal circuito interno delle telecamere di sicurezza dello stadio e incrociando le ricostruzioni discordanti dei testimoni, hanno preso i primi provvedimenti.

\r\n

Si tratta dei primi Daspo, nelle prossime ore potrebbero essere notificati altri provvedimenti ad altri protagonisti della rissa.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui