Cabtutela.it
acipocket.it

Intitolare il nuovo ponte dell’asse nord sud a Paola Labriola, la psichiatra uccisa tre anni fa da un suo paziente nel Sim del quartiere Libertà. Questa la proposta avanzata – sugli organi di informazione e sui social media – da alcuni cittadini e caldeggiata dall’ Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Prov. di Bari (OMCeO). Alla memoria di Paola Labriola, come martire della professione medica, l’OMCeO ha conferito il “Premio per la buona medicina 2013”. A lei ha intitolato inoltre una delle aule della sede di via Capruzzi.\r\n\r\n”Come medici – si legge in una nota diffusa dall’ordine – crediamo che il sacrificio di Paola rappresenti un esempio eccezionale di dedizione alla propria missione e ai principi della deontologia che sempre dovrebbero guidare il nostro operato di medici. Ma al tempo stesso è rappresentativo delle condizioni difficili e pericolose in cui lavorano migliaia di colleghi che con passione e diligenza quotidianamente si impegnano per svolgere il proprio dovere e tutelare la salute dei cittadini. Nonostante tutto.\r\n\r\nCrediamo quindi che dedicare il nuovo ponte alla memoria di Paola Labriola possa essere non solo un omaggio allo spirito di sacrificio, alla dedizione, alla passione con cui si svolge il proprio lavoro, ma anche, come disse il marito di Paola, Vito Calabrese, un “fattore di protezione” sociale. La morte di Paola Labriola è stata infatti un trauma per l’intera comunità barese”.\r\n\r\n”Il Governo – prosegue la nota – sta valutando di conferire alla Labriola un riconoscimento ufficiale per il suo sacrificio. Crediamo che sarebbe bello e d’esempio per la collettività se anche Bari rendesse onore alla sua memoria con un gesto capace di rimanere, indelebile nel tempo. Il Ponte Paola Labriola sarà allora il nostro ponte verso il futuro di una città capace di solidarietà, spirito di sacrificio e coraggio di affrontare le difficoltà con un sorriso. Come era Paola”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui