Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Mancano pochi giorni all’inizio dell’anno scolastico anche a Bari, è ormai alle porte. Ecco quindi che le famiglie baresi iniziano a girare per negozi alla ricerca di tutto il materiale per il primo giorno di scuola degli alunni. Ma quanto spenderanno? Non poco.

\r\n

In media tutti gli accessori che utilizza uno studente a scuola – come quaderni, astuccio completo di penne e colori, zaino e diario – costano circa 130 euro a persona. A spiegarlo è Raffaele Filograno, che da anni gestisce una cartoleria in via Crispi. “Mediamente – dichiara- chi viene qui a comprare il materiale scolastico spende sui 50 euro per uno zaino, sui 20 euro per un astuccio e 15 euro per un diario”. Poi ci sono i quaderni: “Solitamente ne comprano subito 3 o 4 faldoni – aggiunge – così da non dover tornare ad acquistarne altri durante l’anno. Spendono all’incirca 30-40 euro, in base al numero scelto. Questo chiaramente per un ragazzo di scuola media o elementare, che necessita di minore attrezzatura”.

\r\n

Per i liceali invece la spesa lievita e non di poco. Secondo i dati forniti da Federconsumatori, infatti, un studente di prima liceo spende 518 euro in media per acquistare zaino, astucci, quaderni e diari. A questi poi vanno aggiunti i libri, che vengono a costare 735 euro, per una spesa totale di 1.253 euro a studente.

\r\n

Un motivo per spiegare i prezzi così elevati può essere la ricerca del prodotto “griffato”. “Ci sono tanti prodotti di qualità che si possono acquistare – spiega Filograno – anche se non sono firmati. I miei clienti però raramente li acquistano, facendo invece scegliere al figlio quello che preferiscono, che è sempre di marca. Non c’è crisi in questo settore”.

\r\n

C’è, però, chi per risparmiare acquistare il materiale nei grossi centri commerciali, dove la vendita all’ingrosso permette di ottenere prezzi più bassi rispetto ai negozi in città. “Le persone girano per tanti negozi prima di acquistare – conclude – non si fermano al primo che trovano”.

\r\n


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui