Due partite, due gol. Grinta e voglia di essere protagonista sul campo dopo l’imprevisto del Daspo che ha sanzionato le violenze dei suoi familiari per una lite con due tifosi sugli spalti. Riccardo Maniero, bomber cresciuto nella cantera della Juve, è il punto di forza del Bari di Stellone. Giocatore di carattere, fisicamente finora alla ricerca della migliore dimensione, a differenza della scorsa stagione ha svolto interamente la preparazione precampionato: si è presentato ai blocchi di partenza della serie B finalmente in forma. I preparatori dicono che ha perso ben otto chili dal giorno della partenza per Bedollo in Trentino: un segnale di convinzione e disciplina.\r\n\r\nIl piano tattico\r\n\r\nNel 4-4-2 di Stellone Maniero potrebbe finalmente ricevere maggiori rifornimenti offensivi, sia dagli esterni – Fedato e Furlan, ma anche il funambolo Brienza – sia potrebbe giovarsi della vicinanza della seconda punta, la Zanzara De Luca, alla ricerca dell’exploit che lo rilanci dopo tre stagioni mediocri. Di sicuro Maniero ha iniziato il torneo con il piglio giusto. Due rigori, due gol, tante sportellate con i difensori avversari e una cattiveria agonistica indispensabile per far fare il salto di qualità ai biancorossi. E pensare che in estate era stato sul punto di fare lee valigie (Benevento o Foggia) o addirittura di finire in uno scambio con lo slavo Raicevic del Vicenza…

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here