Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

L’imam che dal palco invita i fedeli alla preghiera. Sciiti e sunniti, oggi solo mussulmani, che si genuflettono insieme, gli uni accanto agli altri, per celebrare la Festa del sacrificio  (ʿīd al-aḍḥā), la più importante dell’islam. Sono arrivati all’alba, da tutta la provincia di Bari,  migliaia di fedeli che hanno pregato nel padiglione 115 della Fiera del Levante e non al “Delle Vittorie”, come inizialmente si era deciso (non senza polemiche) a causa del maltempo che ha reso – lo stadio barese – inagibile. La celebrazione, iniziata alle 7 del mattino, si è conclusa alle 9. E’ stata presieduta dall’imam Adbdurrahman Ayub Said, seguendo le norme islamiche che prevedono la divisione di uomini e donne in parti distinte del luogo di preghiera.\r\n\r\n

\r\n\r\n“Ci siamo riuniti  per ricordare, pregando, Abramo che sacrifica a Dio un montone, al posto di suo figlio – ci spiega il presidente della Comunità Islamica di Puglia, Sharif Lorenzini – abbiamo scelto un luogo pubblico, simbolico, come la Fiera per condividere questo momento con tutta la cittadinanza barese e per ribadire che Bari è la porta verso Oriente, ponte di collegamento tra civiltà”. Alla celebrazione erano presenti anche le autorità politiche locali, oltre a quelle religiose, cattolico, come don Franco Lanzolla, parroco della Cattedrale. “E’ un momento significativo non solo per i musulmani, ma per tutta la cittadinanza barese, alla quale faccio i miei migliori auguri”, dichiara l’imam Adbdurrahman, appena terminata la celebrazione. In seguito alla preghiera, il rito prevede la macellazione di un animale che avverrà “seguendo la ritualità halal, in strutture autorizzate dall’Asl”, ci spiegano alcuni appartenenti alla comunità musulmana.\r\n\r\nPer i bambini della comunità islamica la festa continuerà nel corso della giornata nel quartiere fieristico, in uno spazio allestito dal Coni Puglia.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui