Cabtutela.it
acipocket.it

Undici anni dopo l’ex cava di Maso sarà definitivamente messa in sicurezza. Stiamo parlando dell’area nel quartiere di Santa Rita che nell’ottobre del 2005, in seguito ad un’alluvione, fu totalmente ricoperta dalle acque. Una delle pareti crollò, ricoprendo di fango i campetti da calcio, gli spogliatoi, il palco e tutte le altre strutture dell’impianto sportivo costruito sul fondo della cava.\r\n\r\nL’evento mostrò chiaramente il pericolo per la sicurezza di chi transita nell’area, in particolare per la possibilità di crolli nella parete rocciosa nord, che nei prossimi mesi sarà quindi messa in sicurezza dall’impresa Nicola Daloiso Srl – Mondomec Ecoambiente Srl. Nel pomeriggio l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso ha confermato che i lavori sono stati aggiudicati dal commissario straordinario delegato per l’attuazione degli interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico nella regione Puglia. Per avviare il cantiere, però, il progetto dovrà prima ricevere tutti i pareri degli enti competenti. Solo successivamente sarà perfezionata la progettazione esecutiva degli interventi previsti e si potrà procedere con la sigla del contratto che darà il via agli interventi di consolidamento e di messa in sicurezza programmati all’interno della ex cava.\r\n\r\n“L’aggiudicazione definitiva è certamente un passo in avanti significativo in merito alla messa in sicurezza della ex cava di Maso – commenta l’assessore Galasso – innanzitutto perché ci permette di utilizzare un finanziamento regionale che ci consentirà di portare a termine una parte importante degli interventi di messa in sicurezza e riqualificazione di cui necessita il sito. Questo significa anche avvicinarsi alla data dell’avvio effettivo dei lavori. Una volta conosciuti i dettagli del progetto vincitore e avviato il cantiere, ci metteremo al lavoro per comprendere quali siano gli interventi strutturali che ci consentiranno di completare la riqualificazione dell’area”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui