Cabtutela.it

Al corso di Ostetricia e ginecologia solo uno studente ogni 20 ce la farà ad entrare; a Fisioterapia, invece, per i 1.373 iscritti al test ci sono 120 posti (uno ogni 11); a Logopedia per 20 posti si presenteranno 376 candidati (un posto ogni 19 circa). Più che test di ammissione per le professioni sanitarie sembra essere una lotteria.

\r\n

Complessivamente, in tutta Italia (37 Atenei statali), sono quasi 82mila i candidati iscritti ai vari quiz di ammissione che si sono svolti oggi, mentre i posti disponibili sono 23.759

\r\n

Il corso di laurea più ambito in assoluto si conferma ancora una volta Fisioterapia: solamente uno studente su 14 sarà ammesso. Secondo un’analisi di Skuola.net sui dati sugli iscritti al test, pubblicati da 13 università pubbliche, tra gli atenei dove sarà più difficile entrare per gli aspiranti fisioterapisti c’è senza dubbio Pisa: qui sono in 589 a contendersi solo 18 posti. A Bari, invece, per 1.373 iscritti al test di Fisioterapia ci sono 120 posti: uno su 11 ce la farà.

\r\n

Tra le professioni sanitarie più contese, c’è Logopedia: di media ogni nove candidati ne passa uno. Tra le situazioni più “complicate” c’è proprio Bari, dove per 20 posti si presenteranno 376 candidati (un posto ogni 19 circa). Più facile a Catanzaro, dove passerà circa uno su cinque (233 candidati per 50 posti).

\r\n

Tra i corsi più quotati ci sono anche Ostetricia e Dietistica: secondo Skuola.net, il test sarà davvero ostico per gli aspiranti studenti di Ostetricia a Bari, dove i partecipanti sono 304 per 15 posti. Entrerà uno su 20. Caso a parte per il corso di Assistenza sanitaria, a Bari rimarranno fuori solo in 6: ci sono 20 posti per 26 candidati


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui