Cabtutela.it
acipocket.it

La raccolta dei tartufi sarà vietata nel parco nazionale dell’Alta Murgia a partire da domani, sabato primo ottobre. La dirigenza dell’area protetta ha voluto così salvaguardare la specie dei cosiddetti “funghi ipogei” non rinnovando le autorizzazioni dello scorso anno, che hanno quindi validità fino alla fine di settembre.\r\n\r\nLa legge regionale infatti concede agli enti che gestiscono i parchi il potere di decidere il numero di autorizzazioni per la raccolta di tartufi da concedere ai cittadini. “Numero – spiegano dal parco nazionale dell’Alta Murgia – scelto in modo tale da non alterare gli ecosistemi che caratterizzano le aree di raccolta”. Insomma cresce sempre più l’attenzione verso i tartufi, tanto che lo scorso anno è stato creato un comitato tecnico per il monitoraggio delle attività inerenti la sua raccolta, conservazione e commercializzazione di pertinenza dell’assessorato regionale alle Risorse Agroalimentari.\r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui