Cabtutela.it
acipocket.it

Da 15 a 30 minuti in più di viaggio. Da stamattina sulla rete ferroviaria a nord di Bari si viaggia a 50 chilometri orari massimo, così come previsto da una direttiva dell’Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria (Ansf), e i primi inevitabili disagi si sono già registrati nonostante oggi sia sabato e i pendolari che viaggiano sono molti meno rispetto alle giornate lavorative. Ferrotramviaria è la prima azienda pugliese ad adeguarsi, ha deciso di cominciare da oggi proprio per iniziare a testare gli effetti della novità. Il limite dei 50 chilometri è imposto su tutte le reti che non sono dotate di Scmt, il sistema di controllo marcia treno. Ferrotramviaria ha annunciato che “sarà garantita la stessa frequenza dei treni ma con tempi di percorrenza più lunghi”. I pendolari lo stanno constatando sulla propria pelle: ad esempio, per percorrere la tratta Bari-Bitonto anziché 22 minuti i convogli ci stanno impiegano 15 minuti in più. Da lunedì anche Ferrovie Sud Est si adeguerà ma solamente su tre linee, quelle salentine: Casarano- Gallipoli, Maglie-Otranto e Zollino-Gagliano del Capo. Complessivamente sono coinvolte 56 corse, alcune delle quali saranno soppresse.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui