Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Pannelli di policarbonato che permetteranno ai curiosi di “sbirciare” le vetrine dei negozi di via Sparano e teche di legno che ospiteranno mostre itineranti. Sarà sviluppato così il “cantiere evento” della via pedonale nel quartiere murattiano, così da renderla attrattiva anche durante i lavori.\r\n\r\nI primi a saggiare questa novità saranno i commercianti di via Sparano, che nel pomeriggio a Palazzo di città hanno incontrato, insieme ai responsabili dell’azienda aggiudicataria dei lavori De Marco, gli assessori allo Sviluppo economico, ai Lavori pubblici e all’Urbanistica, Carla Palone, Giuseppe Galasso e Carla Tedesco. Da questi hanno appreso come si evolverà nel tempo il cantiere evento.\r\n\r\nIl programma dei lavori\r\n\r\nI lavori interesseranno un isolato alla volta e partiranno dai marciapiedi, lasciando così libera la carreggiata centrale. Il cantiere avrà inizio nell’isolato compreso tra piazza Aldo Moro e piazza Umberto subito dopo l’Epifania. Si interverrà isolato per isolato, per un periodo di 40 giorni ad area. L’unica eccezione sarà la fascia centrale di piazza Umberto, i cui lavori dureranno 20 giorni in più.\r\n\r\nMentre si interverrà sui marciapiedi saranno realizzate delle passerelle che consentiranno l’accesso ai negozi e alle abitazioni e, lungo le recinzioni, si alterneranno dei pannelli in policarbonato, che permetteranno ai passanti di osservare le vetrine e la merce in esposizione. La via sarà caratterizzata anche da teche in legno che ospiteranno mostre temporanee sulla storia della strada barese o su altri contenuti che saranno concordati con i cittadini. Terminati i lavori sui marciapiedi questi verranno aperti al passaggio pedonale e ci si concentrerà sulla carreggiata centrale.\r\n\r\nL’assessore Palone: “Vogliamo ridurre al minimo i disagi per i commercianti”\r\n\r\n”Questo è solo l’inizio di un percorso di partecipazione che interesserà l’intero restyling – ha spiegato l’assessore Palone – attraverso un progetto di ‘cantiere evento’ che sarà animato da iniziative di vario tipo. I pannelli delle recinzioni saranno utilizzati per allestire una sorta di ‘galleria d’arte’ che illustrerà alla città la storia di Sparano da Bari e delle ‘consuetudini di Bari’. Il nostro obiettivo è quello di ridurre al minimo i disagi per i commercianti, che rappresentano un presidio economico e sociale della strada e di tutta la città”.\r\n\r\nAttualmente sono al vaglio del Comune anche le modalità per integrare nel cantiere le proposte della cittadinanza, come conferma anche l’assessore Galasso. “Stiamo cercando di adattare – ha dichiarato – le modifiche progettuali che riguardano le intersezioni e le zone a verde in modo da proporre una nuova versione alle associazioni e ai comitati durante i prossimi incontri che organizzeremo presso l’Urban center. Durante l’incontro di oggi sono emerse anche alcune proposte per migliorare la visibilità dei negozi che approfondiremo con gli uffici nei giorni prossimi ”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui