Cabtutela.it

Duecentotrentadue. E’ questo il numero delle vittime stradali nel solo anno 2015 in Puglia. Lo rivela l’Istat che ha pubblicato i dati definitivi dello scorso anno confermando il trend delle vittime, accompagnato da un lieve aumento del numero degli incidenti e da una diminuzione dei feriti (15.646, meno rispetto alle 15.919 del 2014). In aumento, anche il numero degli incidenti, passati dai 9.499 ai 9.524 dello scorso anno, di cui 215 quelli mortali (209 nel 2014).\r\n\r\nBari e provincia \r\n\r\nLa provincia più disastrosa per numero di morti è quella di Bari che registra 61 vittime, seguita da quella di Lecce (53 morti), Foggia (45), Brindisi (25) Bat e Taranto (24). Per numero di incidenti, invece, dopo la provincia di Bari che resta in alto alla classifica (3.656 sinistri),c’è Lecce con 1.763 sinistri, seguita da Taranto (1175), Foggia (1174), Brindisi (957) e Bat (799). Nel 2015 a Bari ci sono stati 10 morti (due in più rispetto al 2014) e 2483 feriti (81 in meno rispetto all’anno precedente) sia pure con un aumento del numero complessivo degli incidenti, passati da 1.674 a 1.685 (poco più del 40% di quelli di tutta la provincia). Sempre in riferimento a Bari (dove si registrano poco meno di 5 incidenti al giorno), il maggior numero di scontri è di tipo frontale-laterale (615), seguito dai tamponamenti (336).\r\n\r\nL’aumento dei morti in Puglia è in linea con il dato nazionale: nel 2015, per la prima volta dal 2001, è tornato a crescere (+1,4%) il numero delle vittime, a fronte di una flessione dell’1,4% degli incidenti e dell’1,7% dei feriti.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui