Cabtutela.it
acipocket.it

“La situazione delle scuole baresi è giunta ormai ad un punto di non ritorno rendendosi  necessari interventi di manutenzione diretti a scongiurare e dunque a prevenire il pericolo di crolli o cedimenti. Tuttavia alcune scuole della città, alcune delle quali tra le più importanti come lo Scacchi o il Flacco hanno dovuto già sopportare la caduta di calcinacci mettendo seriamente a rischio la salute e la vita stessa degli studenti baresi. Ad una situazione già di per sé drammatica si aggiunge la scarsa qualità del servizio di trasporto pubblico che non è in grado di sostenere efficacemente la grande mole di studenti che ogni giorno utilizzano i vari autobus per recarsi nelle rispettive scuole. Il diritto allo studio degli alunni e degli studenti baresi è fortemente compromesso da un’amministrazione che sembra far finta di nulla, nonostante sin dall’inizio dell’anno scolastico, gli studenti abbiano dovuto sopportare  disservizi strutturali e convivere con aule inagibili, a rischio crollo o cedimenti. Scuole illustri della nostra città come il Flacco o lo Scacchi, ma anche altre di più recente costruzione come il Romanazzi e la scuola Piccinni, sopportano e subiscono queste problematiche, più volte sollecitate dagli organi scolastici interni e dagli stessi studenti. È  impensabile mandare a scuola i ragazzi se ci sono delle situazioni di inagibilità dovute ad un’amministrazione scarsa ed effimera negli interventi . Quando il non-solo Sindaco Metropolitano, Antonio Decaro, deciderà di intervenire per garantire la sicurezza delle strutture scolastiche? Ci auguriamo di non dover aspettare l’irreparabile come solitamente accade”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui