Riciclaggio di auto di grossa cilindrata. Con queste accuse la polizia di Stato sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari nei confronti di numerose persone, emessa dall’Ufficio del gip del tribunale di Trani, al fine di sgominare un’articolata banda criminale, operante nelle zone di Milano, Cerignola, BAT e  Torino. 

\r\n

Gli agenti della polizia stradale per la Puglia  hanno   accertato   che    i     veicoli, prevalentemente trafugati nell’hinterland di Milano, venivano trasferiti a Cerignola su bisarche e riciclati mediante la contraffazione dei dati identificativi. Attraverso la “nazionalizzazione” dei documenti nelle motorizzazioni di Bari e Foggia, venivano poi reimmessi nel mercato degli autoveicoli usati e commercializzati in Piemonte su noti siti web specializzati. Nel corso dell’attività investigativa sono state individuate e sequestrate 15 autovetture (Range Rover Evoque, Audi, Fiat 500L) successivamente restituite ai legittimi proprietari, per un valore commerciale complessivo stimabile intorno ai 500mila euro.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here